Austin, Day 2: dopo 2 ore comanda Marquez

Austin, Day 2: dopo 2 ore comanda Marquez

Lo spagnolo è già vicino al tempo di ieri, mentre Bradl si è migliorato. Più staccati gli altri

Le difficoltà incontrate ieri quando l'asfalto era ancora freddo, sommato allo scarso grip del manto, hanno invitato i piloti di MotoGp presenti ad Austin alla prudenza nella seconda giornata dei test organizzati da Honda e Yamaha. Per vedere la prima moto scendere in pista si è dovuto attendere oltre un'ora e venti e ad aprire le danze è stata la Honda di Marc Marquez. Ovviamente ora i piloti hanno più confidenza con la pista texana, quindi i tempi hanno cominciato subito ad essere interessanti. Ma è proprio "El Cabronsito" ad essere già riuscito a lasciare il segno: allo scadere della seconda ora ha infatti piazzato un 2'04"836 grazie al quale si è portato a soli due decimi dal suo riferimento di ieri. C'è poi anche chi è riuscito pure a migliorarsi e questo è il caso di Stefan Bradl, che ha girato in 2'05"764. Più alti invece i riferimenti messi a referto per ora dalle due Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, entrambi ancora al di sopra del 2'06". Lontanissimo, infine, Dani Pedrosa, che però non ha ancora iniziato a spingere seriamente: questa può essere l'unica spiegazione per il suo 2'08"496. MOTOGP, Austin, 13/03/2013 Seconda giornata di test (Ore 12 locali) 1. Marc Marquez - Honda - 2'04"836 2. Stefan Bradl - Honda - 2'05"764 3. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'06"140 4. Valentino Rossi - Yamaha - 2'06"638 5. Dani Pedrosa - Honda - 2'08"496

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie