Bradl: "Per me è essenziale girare tanto"

Il tedesco non è troppo soddisfatto della sua prestazione nei test di Aragon però

Bradl:
Il paddock della MotoGp ha spento i motori solo per un giorno prima di arrivare sul tracciato di Motorland Aragon ieri per un’altra giornata di test iniziata alle 10 del mattino e conclusasi alle 18 ora locale. Solo un numero ridotto di team della classe regina (14 piloti in azione) è sceso in pista per procedere con la messa a punto delle 1000, incluso il pilota LCR Stefan Bradl. Il debuttante tedesco ha inizialmente lavorato con i suoi tecnici per rifinire la sua RC213V seguendo il layout della pista spagnola e si è poi concentrato sulla ciclistica e sulle sospensioni in vista del prossimo Gp di Silverstone. Alla fine della giornata Bradl ha completato 72 giri, segnando il 9° tempo complessivo (1'51"146). Stefan Bradl: "Beh… abbiamo lavorato moltissimo oggi: alla fine ho fatto 72 giri e sento un po’ la stanchezza. Abbiamo trovato qualche miglioria per le prossime gare ma quando lavori alla messa a punto e provi tanti assetti perdi diverso tempo al box. E’ per questo che il mio tempo non è esaltante. Abbiamo cambiato sospensioni, forcellone, la forcella anteriore e altre cose. Ci aspettavamo un feeling diverso con le gomme su questo asfalto ma la temperatura era alta e non hanno risposto come volevamo. Sono sicuro che è stata una giornata impegnativa per tutto il Team, ma io sono nuovo della categoria e per me è essenziale girare con questa moto il più possibile".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie