E' Suzuka l'alternativa giapponese a Motegi!

E' Suzuka l'alternativa giapponese a Motegi!

Dopo il rifiuto di Valentino, crescono le possibilità di trasferire il Gp del Giapponese

Sembrava solo una sparata. E, invece, l'idea di spostare il Gp del Giappone di Moto Gp da Motegi a Suzuka sta prendendo piede nel paddock. Dopo che Valentino Rossi a Brno ha detto chiaro e tendo che non intende andare sul tracciato a soli 120 km dalla centrale nucleare di Fukushima che è ancora fuori controllo, cresce il consenso sull possibilità di trasferire le corsa nipponica a Suzuka. Va detto che il circuito non è omologato per la Moto Gp ed è stato abbandonato dal Motomondiale nel 2004 dopo la tragedia di Kato, ma ci sarebbe la disponibilità a trasferire la corsa una tantum. Shuhei Nakamoto, vice presidente HRC, durante i test di Brno che hanno seguito la corsa di domenica si è dichiarato possibilista, anche se solo a livello personale. Il suo parere, comunque, testimonia l'ammorbidimento della Honda, visto che era andato in Repubblica Ceca proprio con il mandato di "convincere" con le buone o le cattive i piloti Honda a non saltare l'appuntamento di Motegi che si sarebbe disputato su una pista di proprietà della Casa giapponese (come del resto è anche Suzuka). La sensazione è che la FIM possa andare incontro alle esigeze dei piloti se saranno proprio questi a portare avanti la richiesta ufficialmente, tanto più che il curvone 180 R è stato modificato con una chicane che viene utilizzata solo dalle moto. Vale la pena di ricordare che a Suzuka si è disputata la tradizionale 8 Ore senza che si sia registrato alcun problema serio di sicurezza, per cui la candidatura alternativa a Motegi potrebbe evitare che il Circus delle due ruote si spacchi sul serio sulla trasferta ad alto rischio. In questo caso prevarrebbe la lagica...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie