Stefan Bradl torna in sella alla sua Honda a Motegi

Stefan Bradl torna in sella alla sua Honda a Motegi

Il pilota tedesco ha superato i controlli della FIM e domani sarà in pista nelle Libere

Questa mattina Stefan Bradl ha effettuato la visita di controllo con i medici della FIM, che avrebbedo dovuto decidere se dargli o meno l'ok per tornare in pista a Motegi, dopo la frattura della caviglia rimediata due settimane fa a Sepang, in Malesia. Il pilota tedesco era stato immediatamente operato a Kuala Lumpur ed una settimana fa ha tentato un recupero lampo ed è risalito sulla sua Honda RC213V nella prima sessione di prove libere del Gp d'Australia. Tuttavia, il dolore è stato troppo forte e quindi i medici della FIM lo hanno successivamente dichiarato "unfit to race" dopo la prima sessione di prove libere. Da quel momento l'ex campione del mondo della Moto2 si è sottoposto a ben due sessioni di fisioterapia al giorno ed è arrivato in Giappone con la convinzione di essere in forma al punto giusto per disputare una buona corsa. "Sono felice di poter tornare a correre, specialmente su questa pista molto importante per la Honda. Dopo essere stato dichiarato non idoneo in Australia, ho fatto due sessioni di fisioterapia al giorno: ora posso già camminare senza stampelle e la caviglia va molto meglio. Rispetto a Phillip Island qui ci sono più staccate secche e curve lente, quindi so che sarà dura dal punto di vista fisico, ma non vedo l'ora di tornare sulla mia RC213V" ha commentato Bradl.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie