Spies: "Ho dato le indicazioni giuste alla Yamaha"

L'americano ha lavorato molto duramente a Valencia e confida nel potenziale della M1 1000

Spies:
Il distacco di oltre un secondo rimediato nella prima giornata dei test collettivi di Valencia non ha scoraggiato gli uomini della Yamaha, che ieri sono riusciti a rilanciarsi con Ben Spies che ha migliorato decisamente le sue prestazione, chiudendo comunque a circa mezzo secondo dalle Honda. Il pilota americano, che in questa circostanza non ha potuto contare sull'aiuto del compagno di squadra Jorge Lorenzo, che è ancora alle prese con l'infortunio all'anulare della mano sinistra rimediato in Australia, rimane comunque molto fiducioso riguardo al potenziale della M1 1000 in vista della prossima stagione. Ben Spies: "Sono stati due giorni di test particolarmente lunghi. Non essendoci Jorge (Lorenzo, ndr) abbiamo lavorato senza soste, ma penso di aver dato alla Yamaha le giuste indicazioni per lavorare nei prossimi mesi. Abbiamo delle buone idee sullo sviluppo: la 1000 ha un grande potenziale e sono convinto che da qui a febbraio ci saranno tanti miglioramenti in vista della prima gara del 2012".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Test di Valencia
Circuito Valencia
Piloti Ben Spies
Articolo di tipo Ultime notizie