Spavento maggiore delle conseguenze per Hayden

Spavento maggiore delle conseguenze per Hayden

Nicky è volato oltre le protezioni, ma è incolume. "Temevo di colpirle con la testa" ha raccontato

Fortunatamente è stato maggiore lo spavento che le conseguenze dell’incidente di Nicky Hayden, volato oltre le barriere dopo aver perso l’anteriore nell’ultima curva del secondo giro. Nello stesso punto era caduto, in qualifica, il giorno precedente, ma ieri è riuscito a rimanere in sella fino all’impatto contro le protezioni, che lo ha catapultato al di là di queste. Hayden è stato trasferito al centro medico e successivamente all’ospedale di Alcañiz dove tutti i controlli del caso hanno scongiurato conseguenze fisiche. Il pilota americano, già dimesso, sarà regolarmente al via del prossimo Gp del Giappone. "In partenza ho fatto slittare molto la gomma, ma sono comunque riuscito a passare Rossi e Rea. Il freno posteriore non lavorava perfettamente, forse perché l’ho fatto surriscaldare, e mentre cercavo di restare vicino al gruppetto davanti, ho perso l’anteriore nell’ultima curva. Sono riuscito a restare in sella ma sono arrivato molto velocemente alle barriere" ha detto "Kentucky Kid". "Temevo di colpirle di testa quindi ho lasciato la presa solo all’ultimo. Mi spiace di aver distrutto la moto ma sono davvero grato per l’ottima protezione che ho avuto da casco e tuta, che hanno funzionato bene, e per essere a posto fisicamente dopo l’impatto" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Nicky Hayden
Articolo di tipo Ultime notizie