Solo una contusione alla spalla per Ben Spies

Solo una contusione alla spalla per Ben Spies

Gli accertamenti hanno escluso fratture: "Texas Terror" ci sarà a Phillip Island

Gli accertamenti a cui si è sottoposto nel post-gara di Sepang hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a Ben Spies e agli uomini della Yamaha: l'americano se l'è cavata solo con una contusione alla spalla sinistra dopo la caduta di cui si è reso protagonista nel corso dell'ottavo giro del Gp della Malesia di MotoGp. In un primo momento si era temuto invece che "Texas Terror" avesse riportato un infortunio più grave, visto che era stato molto restio ad alzarsi da terra e che aveva chiesto di essere portato al centro medico. Apparentemente però non c'è nulla di rotto, quindi la settimana prossima dovrebbe essere regolarmente in Australia. "Dopo la caduta la spalla mi fa male, ma per fortuna non c’è niente di rotto. Riuscirò a correre in Australia e questa è una buona notizia. E’ stata una gara incredibile, da tempo che non correvo in simili condizioni, davvero al limite. Al via io e Hayden ci siamo toccati, è stato un mio errore, per fortuna siamo rimasti in sella. Da quel momento in avanti è stato difficile per me guidare, poi sono caduto e non c’è stato niente da fare" ha detto l'ex campione del mondo della Superbike.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies
Articolo di tipo Ultime notizie