Valentino: "Questa moto non va rifatta da zero"

Intanto Preziosi si appresta ad andare a "lezione" di elettronica dagli ingegneri dell'Audi

Valentino:
Per uno specialista del Mugello come lui, deve essere stato frustrante vedersi rifilare la batosta arrivata ieri in qualifica. E' vero che il decimo tempo è in linea con le prestazioni offerte quest'anno in sella alla Ducati, ma Valentino Rossi ha confermato che sul saliscendi toscano, che è anche la pista di prova della Casa di Borgo Panigale si aspettava di più. "E' stato veramente frustrante. È vero che la mia storia con la Ducati finora si è sviluppata in questo senso, che questi sono sempre stati i miei risultati, ma di fronte a tanti tifosi, in un circuito sempre favorevole, è difficile accettare questi risultati" ha detto Valentino, che comunque non si è voluto aggrappare troppo alla scusante dell'ostacolo di Hector Barbera all'ultimo giro. Nonostante queste difficoltà, il "Dottore" non pensa che la soluzione per il futuro possa essere quella di "buttare" questa Desmosedici e partire da un foglio bianco: "Questa moto non va rifatta da zero. Non si può prendere un foglio bianco e ridisegnarla sperando che i problemi d’incanto si risolvano. Bisogna prendere le cose buone e lavorarci su" ha confermato alla Gazzetta dello Sport. E dal box Ducati ieri è arrivata anche un'altra conferma importanti. La settimana prossima Filippo Preziosi volerà ad Ingolstadt per parlare insieme agli uomini dell'Audi delle linee da seguire per quanto riguarda l'evoluzione tecnologica. Si parlerà soprattutto di elettronica, ambito nel quale le conoscenze della Casa tedesca potrebbero permettere alla Rossa di fare un passo avanti, anche perchè a livello di motore rimane confermata la struttura con la L a 90 gradi. (Foto Ciabatti)

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie