Nakamoto: "Bradl deve puntare al podio nel 2013"

Secondo il manager della HRC questo deve essere l'anno della consacrazione per il tedesco

Nakamoto:
Pur avendo deciso di puntare su Marc Marquez per la sostituzione di Casey Stoner nella squadra ufficiale Honda, Shuei Nakamoto, vice-presidente della HRC, sembra davvero convinto anche del potenziale di Stefan Bradl, atteso alla stagione della consacrazione in MotoGp dopo un buon esordio. Secondo il manager giapponese, il prossimo step per l'ex campione del mondo della Moto2 è il raggiungimento del podio: "Lo scorso anno Bradl ha già avuto qualche chance per salire sul podio, ma lo ha mancato a causa di incidenti. Quindi il suo primo obiettivo per quest'anno è di salire sul podio, solo dopo potremo iniziare a guardare oltre". Non bisogna dimenticare inoltre che con il rinnovo firmato al termine del 2012 con il team LCR, il tedesco si è guadagnato lo status di pilota "factory supporter", quindi dovrebbe avere un trattamento simile a quello che aveva Marco Simoncelli al Team Gresini, godendo del supporto diretto della HRC sulla sua RC213V (l'uso del condizionale però è ancora d'obbligo perchè non sono mai stati definiti ufficialmente i contorni di questa operazione).

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie