Lorenzo: "Difficile trovare il limite su questa pista"

condividi
commenti
Lorenzo:
Redazione
Di: Redazione
12 mar 2013, 23:40

Anche lo spagnolo si lamenta dello scarso grip e deve migliorare il feeling con la sua Yamaha

Lorenzo:
Oltre a Valentino Rossi, anche Jorge Lorenzo sembra essere rimasto colpito positivamente dal tracciato di Austin. E pure lo spagnolo della Yamaha ha sottolineato quanto quella texana sia una pista particolarmente ricca di insidie e che quindi secondo lui sia stata giusta la scelta di attraversare l'oceano per conoscerla prima del weekend di gara di aprile. "Penso che fosse veramente importante venire qui ed imparare la pista. Non l'ho ancora capito al 100% e ho bisogno di fare ancora qualche giro per migliorare le mie traiettorie, ma ritengo che sia una pista molto bella e completa, con curve di ogni tipo" ha detto il campione del mondo in carica. "All'inizio ho fatto abbastanza fatica a capire le traiettorie, ma mi sono migliorato di ben 3" rispetto al mio primo giro di oggi. Questo significa che non è un tracciato semplice e che non sarà facile raggiungere il limite. Penso che ci vorrà più tempo che su altri circuiti. Tre o quattro sessioni di prove libere non credo che sarebbero bastate, quindi credo che chi non è venuto qui avrà un piccolo svantaggio nel weekend di gara" ha aggiunto. Ecco poi arrivare la disamina delle insidie maggiori: "Anche il vento rappresenta un piccolo problema, specialmente sul rettilineo più lungo, sul quale si arriva a toccare i 340 km/h. Tutta la pista comunque è difficile: ci sono alcune staccate importanti e tornanti molto stretti. Il primo settore richiede una guida fluida, ma è difficile trovare le giuste linee perchè presenta diversi punti ciechi". Infine, lo spagnolo ha spiegato di avere anche lui qualche problema di grip, soprattutto quando la sua M1 è in piega: "Ci stiamo piano piano adattando alla pista, cercando anche di risolvere quei problemini che incontriamo quando siamo al massimo angolo di piega, perchè ci manca ancora un po' di fiducia. Dobbiamo cambiare il set-up per migliorare la situazione. Va anche detto che l'asfalto non è in condizioni ottimali e con solo cinque moto in pista non si gommerà troppo. E' difficile da dire, ma credo che sarà migliore nel weekend di gara".
Prossimo articolo MotoGP
Austin, Day 1: Marquez firma il suo primo acuto

Previous article

Austin, Day 1: Marquez firma il suo primo acuto

Next article

Valentino: "La prima impressione di Austin è positiva"

Valentino: "La prima impressione di Austin è positiva"

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo Shop Now
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie