Dovizioso: "Non sarà facile stare con i primi quattro"

L'italiano però è soddisfatto dell'esito dei test di Jerez e non vede l'ora di arrivare in Qatar

Dovizioso:
Andrea Dovizioso ha completato ieri il programma di test invernali a Jerez, e il pilota del Monster Yamaha Tech 3 è ora pronto per affrontare la prima gara del Campionato Mondiale MotoGp 2012. Le buone condizioni meteo hanno permesso ad Andrea di continuare il lavoro pianificato con la sua squadra e migliorare il processo di adattamento alla sua Yamaha. L'italiano si è concentrato sul miglioramento della stabilità in accelerazione chiudendo in settima posizione in 1'39"860, a poco più di 0"2 dai primi sei. L’inglese Cal Crutchlow, miglior moto satellite, ha ancora una volta ben impressionato facendo registrare il quinto tempo più rapido con ben 83 giri sulle spalle. L’ex campione Supersport blocca il cronometro sull’1'39"613, a 8 decimi dal leader Stoner. Andrea Dovizioso: "Sono davvero contento del lavoro che abbiamo fatto ieri e devo ringraziare la mia squadra Tech 3 perché ha dato il massimo. Dopo il mal di stomaco che avevo venerdì e la pioggia di sabato, avevo bisogno di fare più giri possibili per capire il potenziale della Yamaha su una pista completamente diversa da Sepang. Abbiamo fatto un ottimo lavoro per migliorare la stabilità della moto in uscita di curva e questo è molto importante in una pista lenta come Jerez. Penso che sarei potuto andare più veloce, ma ho usato la gomma morbida posteriore solo negli ultimi 30 minuti, quindi con più tempo a disposizione sono sicuro che avrei potuto essere tra i primi sei. Ora non vedo l'ora di andare in Qatar e correre con la Yamaha per la prima volta. Sono convinto che saremo veloci e competitivi, ma i primi quattro sono veramente forti: sono costantemente veloci, quindi non sarà facile stare con loro". Cal Crutchlow: "Sono davvero felice all’idea di aver chiuso la prova fra i primi cinque. Abbiamo lavorato sodo, mantenendo sempre un ritmo elevato. Ieri ho collezionato 83 tornate, rimanendo constante nei tempi per tutta la giornata, e questo dimostra inoltre una buona risposta da parte degli pneumatici, sia morbidi che duri. La diversa configurazione elettronica ha contribuito a migliorare l’accelerazione, portando ad una giornata positiva e produttiva dopo il sabato rovinato dalla pioggia".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie