Kevin Schwantz pronto a fare causa ad Austin

Kevin Schwantz pronto a fare causa ad Austin

L'ex campione del mondo è stato scavalcato nel suo ruolo di intermediario con la Dorna

Non sembra esserci pace per il nuovo autodromo di Austin. I lavori in vista dell'arrivo della Formula 1 stanno arrivando ormai alla fase ci completamento, ma ora è il rapporto con la MotoGp a creare dei problemi al nuovo impianto texano. L'ex campione del mondo Kevin Schwantz, infatti, ha annunciato di avere intenzione di avviare un'azione legale nei confronti della struttura gestita da Steve Sexton, rea secondo lui di essere intromessa nella trattativa tra la sua 3fourTexas, che doveva occuparsi della promozione del nuovo evento del Motomondiale, e la Dorna. L'ex pilota della Suzuki, che ha partecipato anche alla realizzazione dell'autodromo, era stato scelto come intemediario tra le due parti, ma si è visto scavalcare nella fase decisiva della trattativa: "Tramite interferenze e frodi il Circuit of Americas e Sexton hanno incoraggiato la Dorna a rompere l'accordo con la 3fourTexas in modo da non pagarle compensi" ha spiegato Schwantz in un articolo pubblicato oggi dallo Statesman. Kevin sembra proprio furioso: "Se non si fossero intromessi, la 3fourTexas avrebbe anche potuto stipulare un contratto con altre strutture in Texas idonee ad ospitare la MotoGp, come ad esempio il Texas World Speedway".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie