Sachsenring, Libere 4: la zampata di Valentino

condividi
commenti
Sachsenring, Libere 4: la zampata di Valentino
Di: Matteo Nugnes
13 lug 2013, 14:01

Il "Dottore" precede Bradl e Marquez. Iannone cade e si lussa la spalla. Pedrosa in Clinica Mobile

E' arrivata la zampata di Valentino Rossi nella quarta ed ultima sessione di prove libere del Gp di Germania di MotoGp. Proprio all'ultimo giro il "Dottore" ha piazzato il suo 1'21"978, saltando davanti a Stefan Bradl per appena 68 millesimi. E' vero che in pista non c'erano Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, ma il portacolori della Yamaha è stato l'unico a scendere sotto all'1'22" per ora in questo fine settimana e quindi si tratta di un risultato benaugurante in vista della qualifica che inizierà tra pochissimo. Come detto, alle sue spalle Stefan Bradl si è confermato molto a suo agio su questa pista, mettendosi dietro la Honda ufficiale di Marc Marquez per una manciata di millesimi. Leggermente più attardato invece un acciaccato Cal Crutchlow, mentre dietro di lui seguono Alvaro Bautista e la ART-Aprilia CRT di Aleix Espargaro, che conferma di avere un potenziale da seconda fila sul tracciato tedesco. Solo settima la migliore delle Ducati, che è quella di Nicky Hayden, che ha pagato un gap di poco meno di 1". La notizia peggiore però per quanto riguarda le moto di Borgo Panigale riguarda Andrea Iannone, caduto molto rovinosamente alla curva 1, procurandosi la lussazione della spalla destra. Anche la sua presenza per la gara di domani, dunque, appare un pizzico in dubbio. Da segnalare, infine, la bella prestazione di Claudio Corti, autore dell'11esimo crono con la sua FTR-Kawasaki CRT del Forward Racing.

MotoGp - Sachsenring - Libere 4

Prossimo articolo MotoGP
Marquez in pole, Valentino ritorna in prima fila

Previous article

Marquez in pole, Valentino ritorna in prima fila

Next article

Pedrosa ha una piccola frattura alla clavicola sinistra

Pedrosa ha una piccola frattura alla clavicola sinistra

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Andrea Iannone
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie