Bautista: "Proverò a recuperare il più possibile"

Al Sachsenring scatterà in fondo al gruppo dopo essere stato penalizzato ad Assen

Bautista:
Dopo il fine settimana olandese dal sapore agro dolce per il Team San Carlo Honda Gresini ci si sposta rapidamente sul circuito tedesco del Sachsenring. Nel cuore della Sassonia Alvaro Bautista dovrà interpretare le prove con uno spirito insolito a causa della penalità inflittagli dalla Race Direction per la sua partenza di Assen giudicata pericolosa. Il pilota spagnolo, obbligato a partire dall’ultima posizione per la gara di domenica, cercherà di superare l’amarezza che ha dentro di lui concentrando il suo massimo impegno nelle prove in vista dell’immediato appuntamento italiano del Mugello. Partire dal fondo del gruppo, nel toboga del Sachsenring, non sarà sicuramente facile ma Alvaro cercherà di interpretare al meglio la gara nel rispetto sportivo della sanzione che gli è stata assegnata. Dolce Assen invece per Michele Pirro che ha confermato i progressi ed il processo di crescita suo e della sua CRT. Ancora qualche rammarico per non aver portato a casa un primo successo che ormai non è più un miraggio irraggiungibile ma è sempre più tangibile. Al Sachsering l’obiettivo è quello di fare un ulteriore passo avanti e raccogliere quanto seminato dall‘instancabile lavoro dei ragazzi del Team. Alvaro Bautista:Sono veramente dispiaciuto per la caduta alla prima curva perché avevamo fatto un gran lavoro durante le prove e credo che avessimo delle ottime basi per poter disputare una buona gara. In partenza ho fatto un errore nel calcolare il punto di frenata e quando me ne sono accorto per non andare ad urtare altri piloti ho frenato forte, troppo forte perdendo aderenza sull’anteriore e cadendo ho trascinato con me anche Lorenzo. E’ la prima volta che mi succede un fatto del genere e per questo motivo sono amareggiato soprattutto per aver coinvolto un pilota che non ha potuto terminare la gara ed ha anche perso punti importanti per il campionato. Fortunatamente dal punto di vista fisico non c’è stato niente di grave. Oggi sono certo di una cosa; a me un episodio del genere non succederà più. Sono dispiaciuto anche per la squadra che lavora sempre oltre il 100% ed avrebbe meritato un risultato diverso ma purtroppo anche questo fa parte del gioco. Al Sachsenring partiremo dall’ultimo posto sullo schieramento e ritengo, dal mio punto di vista, che sia una penalità eccessiva per un’azione di gara. Pazienza accetto sportivamente, ma a malincuore questa sanzione. Il nostro obiettivo rimane comunque quello di lavorare come stiamo facendo e poi in gara cercare di recuperare il più possibile conquistando punti importanti. Il Sachsenring è un circuito corto e tortuoso dove non ci sono lunghi rettilinei. Ci sono molte curve a sinistra e quindi questa parte e più sollecitata nel corso della gara. L’ambiente è fantastico perché è una vera festa del motociclismo con molti spettatori presenti sulle tribune”. Michele PirroNel complesso sono molto contento e soddisfatto. Ad Assen abbiamo potuto dimostrare in gara di aver fatto ulteriori passi avanti anche se naturalmente c’è un po’ di rammarico perché ad un certo punto ci speravo di poter conquistare il primo successo tra le CRT. Peccato ma credo che l’appuntamento con questo risultato sia solo rimandato. I ragazzi come al solito stanno lavorando tantissimo e gara dopo gara stiamo facendo progressi importanti. Al Sachsenring vedremo come si comporterà la nostra moto su un tracciato molto particolare e se ci riusciremo continueremo il nostro processo di crescita. Il tracciato tedesco mi piace e lo scorso anno in Moto 2, in qualifica, avevo fatto segnare il quarto tempo. Non è una pista facile è molto corta e non ti lascia un attimo di respiro ma cercheremo di interpretarla al meglio e portare a casa un buon risultato in vista del Mugello”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie