Qatar: Bridgestone ripropone le mescole del 2010

Qatar: Bridgestone ripropone le mescole del 2010

Media ed extra dura per l'anteriore, media e dura invece per il posteriore

Domenica 20 marzo sul Circuito Internazionale di Losail in occasione del Gran Premio del Qatar, Bridgestone si appresta ad iniziare la terza stagione in qualità di fornitore ufficiale di pneumatici del Campionato del Mondo di MotoGP. A seguito del devastante terremoto e successivo Tsunami che ha colpito la Costa del Pacifico nell'area di Tohoku, (parte nord-orientale del Giappone) Bridgestone si impegna a supportare i soccorsi alla popolazione duramente colpita dal disastro. Al momento la Casa giapponese sta facendo il possibile in questa difficile situazione affinché la fornitura di pneumatici per la classe MotoGP non venga interrotta. Per la gara inaugurale della stagione, unica tappa del Motomondiale programmata in notturna, la Casa giapponese ha optato per la stessa tipologia di pneumatici utilizzata lo scorso anno, con mescola media ed extra dura per l'anteriore, mentre per il posteriore i piloti avranno a disposizione l'opzione di mescola media e dura. La scelta è dipesa dalle rigide temperature notturne e dal manto stradale cosparso di sabbia che rende il tracciato di Losail particolarmente abrasivo: questi fattori rappresentano una sfida unica per gli ingegneri di Bridgestone e un severo test per i pneumatici. Su questo tracciato l'usura dei pneumatici è relativamente elevata a causa della tipologia di asfalto. La mescola media garantisce un buon livello di grip e performance, mentre la tipologia di mescola più dura garantisce una maggiore durata. Inoltre, le condizioni del circuito variano nel corso della gara quando la temperatura inizia a calare e la pista diventa più scivolosa. La differenza di temperatura favorisce un'elevata umidità e per questo motivo quest'anno la gara inizierà un'ora prima rispetto al 2010 (h. 22.00 ora locale, h.20.00 ora italiana). Per questa stagione il programma delle gare del Motomondiale presenta alcune variazioni, con tre sessioni di prove libere della durata di 45 minuti ciascuna e un'ora di sessione di qualifiche ufficiali. Sul Circuito Internazionale di Losail la prima sessione di prove libere è in programma giovedì 17 marzo alle h. 19.55 ora locale (h. 17.55 ora italiana). Mikio Masunaga – Vice Presidente e Membro Ufficiale del Consiglio di Amministrazione, Bridgestone Corporation: "Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze per le vittime del catastrofico terremoto che ha colpito la Costa del Pacifico nell'area di Tohoku e auspichiamo una pronta ripresa dell'intera zona. Il Gruppo Bridgestone garantisce supporto e aiuti alla popolazione così duramente colpita. In questo momento stiamo lavorando con il massimo impegno per assicurare che la fornitura di pneumatici per la classe MotoGP rimanga inalterata e sono fiducioso al riguardo. Molte Case costruttrici e personale giapponese sono impegnati in MotoGP e i nostri pensieri in questo momento sono rivolti a loro e alle loro famiglie. Continueremo a garantire il massimo supporto a tutti i team e ai piloti della classe MotoGP nel corso della stagione 2011". Hiroshi Yamada – Responsabile MotoGP Bridgestone Motorsport: "Credo che assisteremo ad un inizio di stagione molto emozionante dopo tutti i cambiamenti di piloti e team alla fine dello scorso anno. Nel 2010 il nostro sistema di assegnazione dei pneumatici si era svolto in maniera equa ed era stato ben supportato da tutti, quindi lo manterremo invariato anche per quest'anno. I nostri pneumatici hanno mostrato un buon rendimento nei test di preparazione alla nuova stagione e sono convinto che disputeremo un'altra grande stagione come fornitori ufficiali per la classe MotoGP, continuando a garantire ai piloti pneumatici con un elevato livello di sicurezza e performance". Hirohide Hamashima – Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport: "Il Gran Premio del Qatar rappresenta una sfida totalmente differente per noi perché è l'unica gara della stagione a disputarsi in notturna e nel deserto. Proprio a causa delle rigide temperature notturne e della sabbia presente sul circuito che rende la superficie molto abrasiva, i pneumatici sono particolarmente sollecitati, specialmente la spalla destra, che deve essere sufficientemente morbida per garantire aderenza con le basse temperature della pista ma nello stesso tempo dura per resistere all'usura e al graining, garantendo solidità per affrontare le pesanti frenate. Per questo motivo abbiamo selezionato la mescola media ed extra dura per l'anteriore. La mescola media garantisce buona aderenza con temperature rigide quando la pista è pulita, mentre quando si cosparge di sabbia, questa caratteristica cambia, quindi serve una tipologia di pneumatico con mescola più dura per offrire maggiore durata sull'intera distanza di gara".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie