Proposta shock: zavorrare i piloti più leggeri

Proposta shock: zavorrare i piloti più leggeri

Nella Grand Prix Commission ci sono state lamentele per i problemi di consumo dei più pesanti

Un nuovo argomento ha scaldato il paddock di Jerez de la Frontera: ieri, durante l'incontro della Grand Prix Commission, è stato infatti proposta l'introduzione di un sistema di bilanciamento dei pesi in MotoGp. Nelle ultime settimane si è parlato spesso dei problemi di Marco Simoncelli, che a causa della sua stazza in gara è costretto ad usare delle mappature conservative, altrimenti rischierebbe di consumare troppo e non vedere la bandiera a scacchi, vista la capacità del serbatoio limitata ad appena 21 litri. Per venire incontro a situazioni di questo tipo c'è chi ha pensato che si potrebbe introdurre un peso minimo che tenga conto della moto e del pilota, in modo che quelli più leggeri debbano essere zavorrati per essere alla pari con quelli più pesanti. Dal canto loro, però, i piloti più leggeri si sono lamentati del fatto che non è tutto rose e fiori neanche per loro: cone meno peso è più difficile infatti scaldare la gomma posteriore, inoltre difficilmente dispongono della stessa forza fisica dei rivali più "grossi". Ovviamente questo è un argomento spinoso, di cui si finirà per parlare a lungo. Anche se forse ci sarebbe una soluzione più semplice, che metterebbe tutti d'accordo: possibile che nessuno abbia pensato ad aumentare la capacità dei serbatoi?!

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie