Espargaro: "Obiettivi? Stare vicino alla miglior Yamaha"

Pol non vuole farsi false illusioni e sa che sarà difficile duellare da subito con Marquez e Lorenzo

Espargaro:
C'è grande attesa per il debutto in MotoGp del campione del mondo in carica della Moto2, Pol Espargaro. Il pilota spagnolo non entrerà dalla porta principale come il suo predecessore Marc Marquez, visto che sarà in sella ad una Yamaha M1 del Team Tech 3 e non con il team ufficiale, ma nessuno dimentica che è stato uno dei pochi in grado di tenere testa ad "El Cabronsito" nelle classi minori. A giudicare dai suoi obiettivi, "Polyccio" sembra volersi approcciare alla classe regina con i piedi ben saldi per terra: "Il mio obiettivo è di stare il più vicino possibile alla miglior Yamaha. Ma prima di tutto devo cercare di essere veloce come Bradley (Smith, il suo compagno di squadra, ndr), poi vedremo" ha dichiarato a MotorCycleNews. Di iniziare con la falsa illusione di poter lottare alla pari con Marquez e con Jorge Lorenzo non se ne parla: "Ho duellato molto con Marc in passato, ma Jorge è un pilota migliore di me e lui non è stato capace di reggere il passo di Marc in alcune delle gare dello scorso anno. Non ho l'esperienza di Jorge e neanche la moto di Marc, quindi sarà impossibile lottare con loro per il campionato".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie