Occhi puntati su Marc Marquez in conferenza stampa

Occhi puntati su Marc Marquez in conferenza stampa

Lo spagnolo della Honda si gioca il primo match point a Phillip Island, ma sembra rilassato

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa, Cal Crutchlow, Pol Espargaro, Jack Miller sono stati i protagonisti del terz’ultimo appuntamento del giovedì con la stampa del 2013 del Motomondiale, a Phillip Island. Con tre gare per chiudere la stagione 2013, la conferenza stampa australiana ha concentrato le sue domande e i suoi temi sulla lotta al titolo della MotoGp. Marc Marquez, leader del mondiale sa che potrebbe chiudere la faccenda qui: "Sarà la prima occasione, ma sarà durissima perché Lorenzo qui è fortissimo. Non ha mai vinto in MotoGp, ma sappiamo tutti il perché: Stoner su questo tracciato era come un animale. Non abbiamo fretta, vogliamo il titolo, ma non importa quando arriverà. Domenica vedremo se possiamo giocarci la vittoria o semplicemente provare a salire sul podio". Un punto a favore del 93 potrebbero essere i dati di un collaudatore Honda, un tal Stoner: "Ho controllato i dati di Casey" conclude Marc. "Con il nuovo asfalto però sarà difficile fare paragoni. Dovremmo essere un po’ più veloci, ma è complicato". Jorge Lorenzo, secondo in classifica generale ha commentato: "Ad Aragon e Sepang abbiamo provato in tutti i modi a stare davanti a Marc, ma non ci siamo riusciti: arriviamo a Phillip Island con l’idea di vincere, ma il clima e il nuovo asfalto saranno una variabile importante". Per Dani Pedrosa il titolo è lontanissimo, ma in pista ci sarà da fare i conti con lui: "Proveremo a mantenere il buon momento degli ultimi Gp. Qui lo scorso anno sono caduto e speriamo di fare decisamente meglio. Il vecchio asfalto aveva poco grip e c’erano molte buche… Difficile giudicare ora, ma sono convinto che ci saranno sensazioni di guida migliori". Cal Crutchlow, sul podio lo scorso anno, ha aggiunto: "Sarà dura ripetere il risultato dello scorso anno, ma possiamo essere competitivi anche questo fine settimana. Il freddo e le curve veloci potrebbero dare un punto in più alle Yamaha, inoltre ho voglia di rifarmi considerando gli ultimi risultati. Non è il mio circuito preferito, ma guido bene qui e non vedo scuse per non fare bene questo fine settimana". Presente anche Pol Espargaro, a 9 punti di distacco da Scott Redding nella classifica generale della Moto2, ha parlato del finale di stagione in arrivo: "C’è pressione per entrambi. Questo è un buon circuito per noi, mi piace molto, ma è stato un anno difficile, molto diverso rispetto allo scorso anno. Stiamo lottando e ci crediamo, l’obiettivo è essere davanti a Valencia". Infine Jack Miller, idolo di casa che il prossimo anno passerà alla KTM in Moto3: "È stato un anno difficile con la Honda, soprattutto in rettilineo. È stato un buon anno di apprendistato, ma a livello di risultati non è stato eccezionale. Il prossimo anno sono soddisfatto per il passaggio al nuovo team, che ha forgiato vari campioni del mondo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie