Occhi puntati su Marc Marquez in conferenza stampa

Occhi puntati su Marc Marquez in conferenza stampa

Lo spagnolo della Honda si gioca il primo match point a Phillip Island, ma sembra rilassato

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa, Cal Crutchlow, Pol Espargaro, Jack Miller sono stati i protagonisti del terz’ultimo appuntamento del giovedì con la stampa del 2013 del Motomondiale, a Phillip Island. Con tre gare per chiudere la stagione 2013, la conferenza stampa australiana ha concentrato le sue domande e i suoi temi sulla lotta al titolo della MotoGp. Marc Marquez, leader del mondiale sa che potrebbe chiudere la faccenda qui: "Sarà la prima occasione, ma sarà durissima perché Lorenzo qui è fortissimo. Non ha mai vinto in MotoGp, ma sappiamo tutti il perché: Stoner su questo tracciato era come un animale. Non abbiamo fretta, vogliamo il titolo, ma non importa quando arriverà. Domenica vedremo se possiamo giocarci la vittoria o semplicemente provare a salire sul podio". Un punto a favore del 93 potrebbero essere i dati di un collaudatore Honda, un tal Stoner: "Ho controllato i dati di Casey" conclude Marc. "Con il nuovo asfalto però sarà difficile fare paragoni. Dovremmo essere un po’ più veloci, ma è complicato". Jorge Lorenzo, secondo in classifica generale ha commentato: "Ad Aragon e Sepang abbiamo provato in tutti i modi a stare davanti a Marc, ma non ci siamo riusciti: arriviamo a Phillip Island con l’idea di vincere, ma il clima e il nuovo asfalto saranno una variabile importante". Per Dani Pedrosa il titolo è lontanissimo, ma in pista ci sarà da fare i conti con lui: "Proveremo a mantenere il buon momento degli ultimi Gp. Qui lo scorso anno sono caduto e speriamo di fare decisamente meglio. Il vecchio asfalto aveva poco grip e c’erano molte buche… Difficile giudicare ora, ma sono convinto che ci saranno sensazioni di guida migliori". Cal Crutchlow, sul podio lo scorso anno, ha aggiunto: "Sarà dura ripetere il risultato dello scorso anno, ma possiamo essere competitivi anche questo fine settimana. Il freddo e le curve veloci potrebbero dare un punto in più alle Yamaha, inoltre ho voglia di rifarmi considerando gli ultimi risultati. Non è il mio circuito preferito, ma guido bene qui e non vedo scuse per non fare bene questo fine settimana". Presente anche Pol Espargaro, a 9 punti di distacco da Scott Redding nella classifica generale della Moto2, ha parlato del finale di stagione in arrivo: "C’è pressione per entrambi. Questo è un buon circuito per noi, mi piace molto, ma è stato un anno difficile, molto diverso rispetto allo scorso anno. Stiamo lottando e ci crediamo, l’obiettivo è essere davanti a Valencia". Infine Jack Miller, idolo di casa che il prossimo anno passerà alla KTM in Moto3: "È stato un anno difficile con la Honda, soprattutto in rettilineo. È stato un buon anno di apprendistato, ma a livello di risultati non è stato eccezionale. Il prossimo anno sono soddisfatto per il passaggio al nuovo team, che ha forgiato vari campioni del mondo".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie