Pedrosa: "Pista un po' strana, ma poi ti ci abitui"

Anche il pilota della Honda però si è lamentato dello scarso grip dell'asfalto di Austin

Pedrosa:
Per la prima volta nel 2013 Dani Pedrosa si è dovuto inchinare al nuovo compagno di Marc Marquez. E' stato il più giovane dei due piloti della Honda a concludere davanti a tutti la prima giornata dei test sul nuovo tracciato di Austin, ma il vice-campione del mondo in carica non sembra troppo preoccupato, visto che per lui la priorità era appunto quella di iniziare a conoscere l'impinato texano. "È un circuito nuovo e molto diverso, per cui è importante fare molti giri, per conoscerne i segreti: dove fermarsi, dove poter cambiare marcia, che marcia è più adatta. È stato bello fare così tanti giri e provare le gomme" sono state le prime parole di "Camomillo" a fine sessione. "La pista ha curve strette, soprattutto nel primo settore, poi chicane in successione e lunghi rettilinei, cambi di ritmo e di direzione. All'inizio è un po' strana, ma giro dopo giro ti ci abitui. Anche se il grip non è eccezionale, le sensazioni sono positive" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie