Nuove scintille tra Pedrosa e Simoncelli al Mugello

Nuove scintille tra Pedrosa e Simoncelli al Mugello

"SuperSic" si vuole scusare, ma Dani gli nega la stretta di mano: via alle polemiche!

E' passato oltre un mese e mezzo dall'incidente di Le Mans, ma tra Dani Pedrosa e Marco Simoncelli i nervi sono ancora decisamente tesi. Ieri prima della conferenza i due si sono incontrati nel corridoio che conduce alla sala stampa e "SuperSic" ha tentato di stringere la mano a "Camomillo", che però si è negato, non volendo avere contatti con il pilota italiano. Una volta arrivati davanti ai microfoni, Dani ha poi confermato di non avere alcuna intenzione di perdonare Simoncelli per l'infortunio rimediato in Francia: "Il mio giudizio su Marco l'ho già dato e lo sottoscrivo. Correre come fa lui è inconcepibile. Non si tratta del perdono e della parola perdono. Si tratta di sentire o meno qualcosa, di essere dispiaciuti. E questa persona non è dispiaciuta, se ne infischia di tutto. Ha fatto cose del genere più volte. Poi va davanti ai giornalisti e dice che va tutto bene, che non è colpa sua". Dal canto suo, il pilota della Honda Gresini ha chiuso l'argomento spiegando che quindi non ha alcuna intenzione di trovare un chiarimento con Dani e con il suo manager Alberto Puig: "Non si è accorto che dall'incidente è passato un mese e mezzo ed è brutto confermare a sangue freddo quanto detto a caldo. Dal suo atteggiamento ho capito che con persone come lui ed il suo manager non vale proprio la pena di parlare".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Simoncelli
Articolo di tipo Ultime notizie