Niente operazione per Smith, ma a Barcellona ci sarà

Niente operazione per Smith, ma a Barcellona ci sarà

Il suo mignolo era troppo malconcio per il trapianto di pelle e dovrà guarire autonomamente

Dopo aver concluso il weekend del Mugello con il nono posto in gara, Bradley Smith si era recato presso uno specialista della cura delle mani a San Marino per far trattare il dito mignolo della mano sinistra, uscito davvero malconcio dall'incidente avvenuto durante le prove libere di venerdì. Sfortunatamente per lui, una volta toccata con mano la situazione, i medici si sono dovuti arrendere di fronte all'inoperabilità del dito. Il portacolori della Yamaha Tech 3 ha comunque ottenuto il via libera per correre a Barcellona, ma dovrà fare i conti con un bendaggio e con una mano che sarà ancora dolorante, complice anche la frattura dello scafoide. "La buona notizia è che sarò in grado di guidare nel prossimo appuntamento a Barcellona. La cattiva invece è che dovrò fare ancora i conti con la frattura dello scafoide, ma anche che il dito mignolo della mia mano sinistra rischia di rimanere infortunato in maniera permanente" ha detto Smith. "I medici non sono stati in grado di effettuare l'operazione di innesto cutaneo previsto, perchè la pelle intorno al mignolo era troppo danneggiata. Tuttavia, sono abbastanza fiduciosi che possa guarire autonomamente, così come il polso" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie