Mugello, Libere 3: Lorenzo vola, Marquez fuori dalla Q2

Mugello, Libere 3: Lorenzo vola, Marquez fuori dalla Q2

Risale Pedrosa, mentre Valentino pare più in difficoltà rispetto a ieri. Dovizioso migliore dei ducatisti

Se ieri aveva atteso gli ultimi istanti della sessione per balzare davanti a tutti, questa mattina Jorge Lorenzo è stato l'assoluto mattatore del terzo turno di prove libere della MotoGp al Mugello. Il pilota della Yamaha si è immediatamente portato davanti a tutti e ci è rimasto per tutta la sessione risultando anche l'unico capace di infrangere il muro dell'1'48" in 1'47"972. Ma a preoccupare la concorrenza deve essere la facilità con cui il maiorchino è riuscito a girare con una certa costanza in 47" alto o 48" basso, tempi che praticamente sono riusciti solamente a lui stamane. Rispetto a ieri ha fatto un passo avanti decisamente importante Dani Pedrosa, che ha tolto circa 1", chiudendo però con un gap di 250 millesimi nei confronti del campione del mondo in carica, che al momento sembra avere davvero una marcia in più sul saliscendi toscano. Un passo indietro lo ha fatto invece Valentino Rossi, che si è dovuto accontentare del quarto tempo a 0"6 da Lorenzo, alle spalle anche di Stefan Bradl, senza riuscire neppure a migliorare la prestazione che ieri gli era valsa la piazza d'onore. Stessa situazione in cui è incappato anche Cal Crutchlow con la M1 della Tech 3, che si è accodato anche ad Alvaro Bautista (nella cumulativa però le due Yamaha sono davanti alle due Honda). Nonostante il dolore al collo dovuto alla caduta di ieri, Andrea Dovizioso è riuscito ancora una volta a risultare il più veloce tra i piloti della Ducati, precedendo per pochi millesimi l'altra Desmosedici di Nicky Hayden e quella "Laboratorio" di Michele Pirro. Bravissimo poi Aleix Espargaro, che è riuscito nuovamente a portare la sua ART-Aprilia CRT direttamente in Q2 staccando il decimo tempo. Come avrete sicuramente notato, non abbiamo ancora citato Marc Marquez e il motivo è che il pilota della Honda non è riuscito a qualificarsi nella Q2. Nonostante una microfrattura all'omero destro, "El Cabronsito" è voluto scendere regolamente in pista, ma si è reso protagonista di un'altra caduta senza conseguenze al Correntaio. Un inconveniente che però lo ha relegato al 12esimo posto, alle spalle anche di Andrea Iannone, pure lui costretto a scendere in pista quindi in Q1. Oltre a loro ci sarà anche l'acciaccato Bradley Smith, 13esimo. Non sarà della partita invece Ben Spies, che ha rinunciato al resto del weekend dopo le difficoltà incontrate ieri al ritorno sulla sua Ducati. Da segnalare infine, le cadute delle CRT di Hiroshi Aoyama e Bryan Staring, anche queste senza conseguenze.

MotoGp - Mugello - Libere 3

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie