Dovizioso in dubbio per il secondo turno di Libere

Dovizioso in dubbio per il secondo turno di Libere

Nella caduta di stamani ha riportato la distorsione e la compressione del rachide cervicale ed è dolorante

Il weekend del Mugello è iniziato decisamente male per Andrea Dovizioso e la Ducati: il pilota romagnolo è caduto in maniera piuttosto rovinosa nei minuti conclusivi della prima sessione di prove libere ed è rotolato ad alta velocità nella via di fuga della San Donato, prendendo un paio di colpi davvero importanti al collo. In un primo momento pareva tutto ok, perchè Andrea si è rialzato subito, andando anche ad assincerarsi delle condizioni della sua Desmosedici, ma poi si è recato al Centro Medico dell'autodromo toscano perchè il collo ha iniziato a fargli davvero male. La sua presenza in pista nella seconda sessione di prove libere ora appare in forte dubbio e a fare il punto della situazione ci ha pensato il Dottor Claudio Costa, che ha spiegato la natura del dolore di "Dovipower" ai microfoni di Italia2. "Andrea nella caduta ha riportato una distorsione ed una compressione del rachide cervicale, che in pratica è lo scheletro del collo. In particolare l'area interessata è quella tra quarta e la quinta vertebra e del disco che si trova tra esse" ha esordito Costa. "E' un trauma che gli ha provocato parecchio dolore, ma anche un'impotenza funzionale, quindi quando è arrivato al medical center del Mugello sono stati effettuati degli accertamenti che hanno escluso la presenza di fratture. Poi i medici sono stati molto bravi ed hanno fatto una buona terapia antidolorifica. Ora Andrea è in mano al suo fisioterapista Francesco Chionne e solamente qualche minuto prima dell'inizio delle prove sapremo se sarà in grado di salire in sella alla sua Ducati" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie