Stoner: "Avevo una moto davvero perfetta"

L'australiano festeggia la 100esima vittoria della storia della Honda Repsol

Stoner:
Si è concluso un altro incredibile fine settimana per Casey Stoner, che prima fa registrare sia il record sul giro più veloce (1'48"451) che quello del circuito (1'49"046), e poi consegna a Repsol Honda la vittoria numero 100. La presenza di Dani Pedrosa sul podio porta ad un’altra doppietta totalmente Repsol Honda, che per l’occasione è scesa in pista con una speciale livrea opera di un famoso designer spagnolo. Sfortuna per Andrea Dovizioso che è costretto ad uscire di scena dopo poche curve dal via. Casey Stoner: "Prima dell'inizio di gara c'era una certa preoccupazione nell'aria dovuta al vento e alle condizioni climatiche totalmente differenti da quelle viste nei giorni di libere. Una volta spenti i semafori non sono partito proprio benissimo, con Dani e Ben che ne hanno subito approfittato. Fortunatamente dopo poche curve ho cominciato ad avvertire un buon feeling con la moto, acquisendo la sicurezza necessaria per provare a balzare al comando. Appena superato Dani ho cercato di creare gap, e anche se inizialmente lui è sempre rimasto sulla mia scia, piano piano sono riuscito a staccarmi e a gestire la gara fino al traguardo. Un ringraziamento enorme va alla mia squadra che mi ha messo a disposizione una moto perfetta. Sono davvero orgoglioso di aver contribuito al raggiungimento della vittoria numero 100". Dani Pedrosa: "Ci eravamo resi conto sin dalle libere che Casey sarebbe stato veloce. Ho perso decimi preziosi nel primo settore e non sono stato poi in grado di ridurre il gap nelle altre sezioni del giro. Nella seconda parte della gara la moto scivolava in continuazione rendendo il tutto divertente. Peccato però aver perso il contatto con Casey, ma i problemi con il posteriore non hanno smesso per un attimo di infastidirci. L'obiettivo era salire sul podio, quindi abbiamo concluso la nostra gara rimanendo concentrati ed attenti per evitare di essere raggiunti da Spies e Jorge. Abbiamo chiuso con la seconda posizione nelle ultime tre gare, ma vogliamo continuare a crescere in vista dei prossimi appuntamenti". Andrea Dovizioso: "Ho pagato a caro prezzo una piccola scivolata fatta nella prima curva a sinistra, con tutto il peso caricato sull'anteriore ancora non entrato in temperatura e la conseguente perdita di controllo. È davvero una cosa deludente veder sfumare dopo un solo giro tutta la fatica fatta nel fine settimana. Davvero un peccato perché probabilmente ce la saremmo potuta giocare per un posto sul podio. Lasciamo Aragón senza aver conquistato neanche un punto, e anche se rimaniamo terzi in Campionato sarà fondamentale centrare risultati importanti nei prossimi round in programma".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie