Motegi, Libere 1: Stoner subito in palla

Motegi, Libere 1: Stoner subito in palla

L'australiano mostra subito un gran passo e mette in fila Dovi ed un sorprendente Hayden

Cambiano i tracciati, ma il copione sembra essere sempre lo stesso, con Casey Stoner a fare da lepre non appena i protagonisti della MotoGp scendono in pista per la prima sessione di prove libere. Il tutto si è ripetuto anche a Motegi, con l'australiano della Honda che ha messo tutti in fila nonostante la sua riluttanza a recarsi in Giappone espressa fino a poche settimane fa. Casey ha girato in 1'47"289, staccando di circa tre decimi un ottimo Andrea Dovizioso, autore di un inizio di weekend decisamente positivo. Tuttavia, non è la prestazione in senso assoluto del leader del mondiale ad impressionare, quanto la facilità con cui ha dimostrato di poter andare costantemente sotto all'1'48". Segno, dunque, di una già ottima messa a punto della sua RC212V. La vera sorpresa di questo turno inagurale la troviamo in terza posizione, dove c'è il ducatista Nicky Hayden. L'americano non è mai stato un fulmine di guerra a Motegi, ma oggi sembra aver trovato immediatamente il feeling con la sua Ducati GP11.1 "base", come testimoniato dal distacco di circa 0"9 rifilato a Valentino Rossi. Il "Dottore" infatti occupa una posizione decisamente meno nobile, con il decimo tempo ad oltre 1"3, ed è ancora alle prese con il nuovo semitelaio in alluminio presentato a Motorland Aragon. Per il momento anche qui le novità non sembrano aver portato i vantaggi sperati. Tornando alle posizioni di vertice, in quarta e quinta piazza c'è poi il tandem spagnolo composto da Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo. Quest'ultimo aveva già detto nella conferenza stampa di ieri di aspettarsi un weekend complicato, visto che la sua Yamaha M1 non si è mai adattata troppo alle pieghe di Motegi. Con oltre 0"6 di ritardo però il rischio è che questa possa diventare veramente una tappa fondamentale per lanciare Stoner definitivamente verso il suo secondo titolo iridato. Fresco di rinnovo di contratto con la Honda, Marco Simoncelli ha chiuso in sesta posizione, staccado di una manciata di millesimi dal campione del mondo in carica. "SuperSic" si è reso anche protagonista di una scivolata, che però si è fortunatamente rivelata innocua. Tra lui e Rossi si sono inseriti anche Colin Edwards, Ben Spies ed Hector Barbera.

MotoGp - Motegi - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie