Yamaha festeggia le 200 vittorie in casa della Honda

Yamaha festeggia le 200 vittorie in casa della Honda

La Casa di Iwata ha tagliato uno storico traguardo con il successo di Lorenzo a Motegi

Jorge Lorenzo ha rovinato la festa alla Honda su tutta la linea oggi a Motegi. Non solo ha ottenuto la sua settima vittoria stagionale, riavvicinandosi ulteriormente a Marc Marquez nella classifica iridata (ora sono separati da appena 13 punti), ma ha fatto tagliare anche un traguardo storico alla Casa di Iwata. La cosa curiosa è che la Yamaha ha festeggiato la sua 200esima affermazione nella top class del Motomondiale proprio sulla pista di casa di Honda. Uno smacco per i rivali di Tokyo, che erano arrivati qui con l'ambizione di tornare in Europa tra due settimane indossando già la corona di campioni del mondo. Tra le altre cose Lorenzo ha dato un contributo importante al raggiungimento di questo traguardo, visto che tutte le sue 30 affermazioni in MotoGp sono arrivate in sella ad una Yamaha. Il checkpoint delle 150 vittorie era stato invece tagliato dal suo compagno di squadra Valentino Rossi, con la vittoria conquistata nel 2007 ad Assen. Per ritrovare la prima bisogna invece tornare al 1973, arrivata grazie al britannico Chas Mortimer. Nel mezzo però ci sono stati tanti nomi leggendari a rimpolpare questo bottino: Giacomo Agostini, Kenny Roberts, Eddie Lawson e Wayne Rainey. Senza dimenticare poi gli italiani Luca Cadalora e Max Biaggi.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie