Valentino: "Sarebbe stato bello salire sul podio"

Il "Dottore" questa volta è partito bene, ma poi ha perso colpi nel finale rispetto alle Honda

Valentino:
A Misano sono cambiati i fattori, ma il risultato finale è stato sempre lo stesso per Valentino Rossi. Una buona qualifica, ma anche una prima parte di gara positiva, non gli hanno permesso di fare meglio del quarto posto, risultato a cui ormai il pilota della Yamaha sembra davvero abbonato da quando è terminata la pausa estiva. Il "Dottore" ha retto bene il passo delle Honda nei primi giri di gara, ma poi con il passare dei giri è stato evidente che non sarebbe potuto rimanere a contatto con Dani Pedrosa e Marc Marquez, dovendosi accontentare dell'ennesimo piazzamento fuori dal podio mentre il suo compagno Jorge Lorenzo si involava solitario verso la vittoria. "All'inizio è stata una bella gara. Purtroppo alla prima curva mi ha passato Pedrosa, ma anche Espargaro che aveva fatto partenza anticipata. Aleix sono riuscito a ripassarlo subito e poi penso di aver preso un buon ritmo. Quando Marquez è andato largo l'ho sorpassato e poi ho provato a tenere il passo di Pedrosa, che oggi aveva un gran ritmo. Anche io sono stato veloce, perchè ho fatto anche un 1'34"0, però ero davvero molto impiccato e in frenata facevo sempre fatica a fermarmi. Mi si è chiuso l'anteriore due o tre volte e poi Marquez mi ha ripassato. Ho cercato di stargli attaccato, ma lui e Dani avevano qualcosa in più. Poi ho fatto un lungo alla Quercia e a quel punto ho badato solo ad arrivare in fondo. Peccato perchè sarebbe stato bello salire sul podio, ma non ci sono riuscito" ha detto Valentino raccontando la sua gara ai microfoni di Italia1. Quando poi gli è stato chiesto quale può essere secondo lui il segreto delle partenze a razzo di Lorenzo, ha detto: "Fa veramente paura e riesce a partire fin dalla prima curva con un gran feeling. Non sbaglia una partenza, quindi riesce sempre ad essere davanti. L'unica spiegazione è che Jorge è veramente bravo". L'obiettivo prima del via era il podio, ma sarebbe servito un passo migliore: "Sarebbe stato bello, anche perchè ero molto ottimista dopo le qualifiche di ieri visto che partivo in prima fila. Sapevo che comunque Lorenzo e anche le due Honda in gara sarebbero andate molto forte. Ho provato a dare il massimo per giocarmela con loro fino alla fine, ma non ci sono riuscito perchè loro hanno tenuto un passo davvero incredibile". Il sorpasso subito da Marc Marquez nel corso del 13esimo giro poi sembra bruciare un pochino: "Io ero in difficoltà alla Quercia e lui è uscito meglio di me, ma mi aspettavo che provasse ad incrociare la traiettoria. Ho provato a chiuderlo, ma lui ha buttato la moto dentro di traverso. Rispetto alle Honda nella bagarre facciamo fatica in frenata e loro riescono sempre a staccare un pelo dopo rispetto a noi. Poi Marc stacca davvero forte, quindi non è che mi sia divertito molto in questa bagarre. Mi diverti di più quando li faccio i sorpassi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie