Lorenzo applaude una vittoria fondamentale

Lorenzo applaude una vittoria fondamentale

Lo spagnolo pensa che quella di oggi sia stata una delle gare più belle della sua carriera

Oggi, sul circuito di Misano, Jorge Lorenzo è tornato alla vittoria dopo aver disputato una gara da manuale. Il Campione del Mondo in carica è partito subito al massimo, ponendosi al comando della classe dopo solo una curva. Stoner ha provato a mettergli pressione, ma lo spagnolo di tutta risposta ha aumentato il proprio passo gara facendo segnare tempi sempre più bassi ed abbattendo il record del circuito fatto segnare lo scorso anno da Pedrosa. Lorenzo ha quindi superato il traguardo di Misano con un distacco sul secondo classificato, che è proprio lo spagnolo, di 7"299. Ben Spies si è dovuto confrontare con il caldo torrido e l'elevato tasso di umidità. Partito in maniera poco brillante, il texano è scivolato in settima posizione per poi riprendersi superando l'italiano Valentino Rossi. L'attenzione si è poi spostata su altri due piloti italiani, Dovizioso e Simoncelli, ma nonostante i tempi rapidi e i decimi guadagnati, i due non gli hanno lasciato altra possibilità all'americano che quella di concludere con la sesta posizione. Jorge Lorenzo: "Oggi è stata una giornata incredibile. Sono soddisfatto della gara, e la cosa fondamentale è l'aver ridotto il distacco da Casey. Voglio dedicare la vittoria a Wayne e alla mia squadra, sempre pronta ad ascoltarmi e a lavorare sodo. Ora ci sono due settimane prima dell'appuntamento di Aragon, dove spero di far bene davanti al mio pubblico. Domani salirò di nuovo in sella alla 1000: sono contento di aver l’opportunità di aumentare la confidenza con la mia prossima moto. Quella di oggi è sicuramente una delle più belle giornate della mia carriera!". Ben Spies:Siamo partiti con il set-up giusto, ma non ci sono stati poi grossi cambiamenti lungo il weekend. Mancava il feeling adatto con l’anteriore, e così abbiamo provato qualcosa di nuovo nel warm up di questa mattina: un disastro. Abbiamo quindi cambiato drasticamente l’anteriore della M1 poco prima della gara, ma per entrare in sintonia con la novità mi sono serviti un paio di giri. Una volta raggiunto Rossi, mi sono lanciato su Dovi e Simoncelli ma avevo ancora problemi con il grip e non sono riuscito ad avvicinarmi abbastanza per tentare un sorpasso. Voglio ringraziare la squadra per il duro lavoro svolto lungo tutto il weekend”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione