Misano, Libere 2: altro turno anomalo, Abraham al top

Misano, Libere 2: altro turno anomalo, Abraham al top

Asfalto ancora viscido e big tutti fermi nei loro box: solo Rea prova a fare esperienza sul bagnato

Purtroppo non cambia la musica nella seconda sessione di prove libere della MotoGp a Misano. Proprio quando la pista sembrava andare via via asciugando, qualche goccia di pioggia ha ricominciato a cadere sull'asfalto del tracciato romagnolo, rendendo praticamente inutile anche questo turno, visto che il fondo non era ancora abbastanza bagnato per le rain, ma neanche pronto per le slick. Non è casuale, dunque, che i due contendenti al titolo Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa sono rimasti ancora a guardare all'interno dei loro box, senza completare neppure una tornata nella giornata di oggi. Una situazione favorevole soprattutto al maiorchino, che così ha potuto limitare il chilometraggio del motore della sua Yamaha (è a rischio di sforare il tetto massimo da quando ne ha rotto uno nell'incidente di Assen). La classifica quindi è tutt'altro che significativa e vede la Ducati di Karel Abraham davanti agli altri dieci punti che hanno messo a referto un tempo. Il pilota ceco ha girato in 1'42"030, staccando di poco più di un secondo la ART-Aprilia di James Ellison e di circa due la FTR-Honda di Michele Pirro. Segue Yonny Hernandez, autore anche di una caduta senza conseguenze, che ha preceduto Jonathan Rea, che ne ha approfittato per prendere un po' di confidenza con la Honda RC213V sull'asfalto viscido. Ferme ai box invece le due Ducati ufficiali di Nicky Hayden e Valentino Rossi, con quest'ultimo che ha effettuato solo un "in & out".

MotoGp - Misano - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Karel Abraham
Articolo di tipo Ultime notizie