Valentino: "Ora possiamo spingere fino a fine gara"

Il podio poteva essere alla portata, ma il problema è chiaro: "Moto diametralmente opposta al mio stile"

Valentino:
Miglior gara dell'anno sull'asciutto: è questo il bilancio conclusivo per Valentino Rossi e la Ducati. Peccato però che il miglior risultato sull'asciutto sia solamente un quinto posto, anche se forse con una partenza migliore il "Dottore" avrebbe anche potuto provare a sfidare Andrea Dovizioso per salire sul podio. "Peccato! Però da un certo punto di vista ci sta bene, perchè nelle prove fatichiamo sempre troppo. Magari con le gomme dure riesco anche a trovare un buon ritmo, ma con la gomma morbida non riesco a migliorare, cosa che invece gli altri fanno, e quindi mi tocca sempre di partire indietro. Poi oggi sono proprio partito malissimo e all'inizio avevo davanti anche una CRT. Devo dire che me ne sono liberato abbastanza presto, anche se nel primo giro ho perso un po'. Il passo poi devo dire che non è stato affatto male e credo che avremmo potuto anche lottare per il podio e se qualcuno me lo avesse detto ieri gli avrei dato del matto" ha detto Valentino ai microfoni di Italia 1 nel dopo gara. La speranza è di fare un altro passo avanti nei test di domani: "Sono due gare che stiamo lavorando su un setting che almeno mi permette di andare forte fino alla fine, poi qui al Mugello è una gara speciale e bisogna sempre cercare di dare il massimo. Vedevo Hayden davanti a me ed ho fatto tutto il possibile per recuperare e poi all'ultimo giro sono riuscito a passarlo. Alla fine quindi è venuto fuori il miglior risultato dell'anno sull'asciutto. Domani abbiamo delle altre cose da provare e vediamo se riusciamo a fare un altro passettino avanti". Il nove volte campione ha poi chiuso dicendo di sperare ancora di riuscire ad invertire la tendenza, anche se con non troppa convinzione: "Mi piacerebbe molto riuscire a vincere questa sfida e riuscire ad andare meglio con questa moto, che è diametralmente opposta al mio stile di guida. Secondo me non è facile, ma ci sarebbe il modo di renderla più adatta a me e trovare l'idea giusta per risolvere i nostri problemi. La lotta è molto difficile perchè comunque gli avversari sono Honda e Yamaha e fanno paura. Noi siamo migliorati nell'ultimo periodo, ma anche loro hanno fatto degli altri passi avanti". Come dovrà essere intesa poi la risata che si è fatto quando Giacomo Agostini gli ha detto: "Vincerai l'anno prossimo con la Yamaha"?

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie