Michele Pirro a caccia dei primi punti ad Estoril

Michele Pirro a caccia dei primi punti ad Estoril

Dopo il buon sesto posto di Jerez, anche Bautista spera di poter crescere ancora sulla Honda

Da Jerez a Estoril senza sosta per il terzo Gran Premio della stagione della MotoGp 2012. Poco più di 600 chilometri separano il circuito spagnolo da quello lusitano di Estoril e, dopo soli tre giorni di pausa, il paddock del Motomondiale si rianima per l’appuntamento portoghese. Per il pilota del Team San Carlo Honda Gresini Alvaro Bautista è un’altra occasione per verificare la confidenza raggiunta con la sua Honda RC213V dopo il positivo sesto posto di Jerez. In un fine settimana non certo facile per le altalenanti condizioni metereologiche Alavaro è riuscito ad ottenere sulla pista andalusa un risultato incoraggiante in vista del terzo appuntamento stagionale su una circuito che lo ha visto trionfare sia nella classe 125 che nella 250. Ad Estoril per Michele Pirro è invece un’altra occasione per portare avanti lo sviluppo di una CRT che, pur scesa in pista in grande ritardo, sta dimostrando di avere un buon potenziale malgrado l’ulteriore battuta d’arresto di Jerez. Senza i “peccati” di gioventù e con un pizzico di fortuna in più il pilota pugliese avrebbe coronato il sogno di conquistare i primi punticini mondiali ed invece l’anticipato rientro al box, per problemi elettronici, lo ha privato di questa gioia. Un premio che avrebbe ripagato il gruppo di lavoro e Pirro della grande determinazione nel portare avanti il progetto. Alvaro Bautista: "Il fine settimana di Jerez è stato alquanto complicato per colpa delle condizioni metereologiche e della mia caduta del sabato poi, fortunatamente, in gara siamo riusciti a trovare una confidenza che ci ha permesso di ottenere un risultato positivo che potrà esserci utile per il prossimo Gran Premio del Portogallo. In questo fine settimana ci impegneremo ulteriormente per accrescere la fiducia con la moto su una pista che fondamentalmente non mi piace ma che mi ha regalato 3 vittorie, 1 in 125 e 2 in 250. E’ un tracciato con forti staccate e che non ha un grande “grip” ma sul quale ho sempre avuto molta fortuna e quindi spero anche in questa occasione di riuscire ad ottenere un buon risultato. Sarà importante avere un fine settimana intero senza problemi per poter acquisire quella fiducia necessaria per poter spingere sulla moto come mi piacerebbe fare". Michele Pirro: "Desideravo fortemente regalare alla mia squadra, a Jerez, i primi punticini iridati ma non ci sono riuscito. Loro si meritano questo ed altro per il grande lavoro che stanno facendo instancabilmente. Purtroppo il sogno si è infranto a pochi giri dal termine per un banale inconveniente elettronico. Un vero peccato! Ad Estoril continueremo il nostro cammino non certo facile ma nel quale crediamo molto e speriamo di avere quella fortuna che al momento ci è mancata. Il tracciato sul quale lo scorso anno, in Moto2, ero scattato per la gara dalla seconda fila mi piace abbastanza e spero che si adatti alle caratteristiche della nostra moto. Naturalmente non dobbiamo farci troppe illusioni ma cercare di progredire gara per gara La strada da percorrere è ancora lunga ma il morale è alto e la voglia di dimostrare il vero valore in pista è sempre forte"

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie