Iannone e Spies migliorano ma finiscono in Q1

Iannone e Spies migliorano ma finiscono in Q1

I due piloti della Ducati Pramac dovranno guadagnarsi il passaggio alla Q2 nel primo turno

La seconda giornata di prove libere, ospitate sul circuito del Qatar, comincia ufficialmente ieri alle 18.00, ora locale, con la classe regina, nonostante un accenno di pioggia abbia fatto pensare inizialmente ad un posticipo. Un forte vento che ha portato sabbia in pista ha invece accompagnato l’intero svolgimento dei due turni rendendo l’asfalto particolarmente scivoloso. Sono state apportate alcune piccole modifiche alla moto di Andrea Iannone che gli hanno permesso di capire ulteriormente la strada da percorrere e nonostante il dolore all’avambraccio i due turni di oggi gli hanno consentito di fare esperienza su questa pista molto impegnativa e il suo tempo è migliorato di oltre 1"3 secondi rispetto alla giornata di ieri. "Fortunatamente nella seconda sessione di prove ho sofferto meno il dolore all’avambraccio destro, che nella prima parte del turno precedente mi ha costretto a rientrare al box al quarto giro. Non riuscivo a controllare la moto e mi mancava la forza. Abbiamo però potuto fare delle piccole modifiche su un po’ di aspetti che hanno permesso di migliorare abbastanza e di darci un’idea più chiara sulla strada da intraprendere. In questa pista non ho ancora riferimenti ed ho sicuramente bisogno di fare più giri" ha detto il pilota di Vasto. Migliora continuamente il feeling con la moto per Ben Spies, cosa che gli ha permesso di abbassare il suo miglior tempo, ottenuto durante la giornata di ieri, di 1"2 secondi nonostante la sua spalla non sia ancora al 100% della condizione. "Sono contento anche se quest’ultima sessione non è andata esattamente come speravamo. Abbiamo fatto alcune modifiche prima dell’inizio dell’ultimo round che non hanno apportato i risultati sperati, obbligandoci ad effettuare alcuni cambiamenti che mi hanno costretto a rientrare ai box perdendo un po’ di tempo. In realtà abbiamo perso il 50% dei test a causa del mio incidente e del tempo necessario per conoscere una nuova moto quindi il nostro test inizia ora. E’ stata la prima vera volta in cui abbiamo spinto al massimo ed abbiamo capito alcune cose in più ed il feeling sta migliorando ad ogni uscita in pista" ha aggiunto "Texas Terror".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie