Lorenzo, Rossi e Stoner protagonisti in conferenza

Lorenzo, Rossi e Stoner protagonisti in conferenza

Il campione del mondo ha provato anche a stemperare il clima intorno a Simoncelli

Come sempre, il giovedì è giornata di conferenza stampa per i protagonisti della MotoGp, con cinque protagonisti che si sono presentati davanti ai microfoni per dare ufficialmente il via al weekend del Gp di Catalunya, che sarà il primo di sei Gp che si disputeranno nello spazio di appena otto settimane. Inevitabile la presenza del pilota di casa, Jorge Lorenzo: "Vivo a Barcellona, quindi questo è il GP che più si avvicina a casa mia. Mi sento a mio agio qui, cosa molto importante. Quello di Le Mans è stato un weekend davvero duro. Non avevamo un grande set-up ma abbiamo comunque spinto al massimo e dato il 100%. Adesso siamo concentrati sul migliorare la moto: sono convinto che riusciremo nel nostro intento, è solo questione di tempo e pazienza" ha detto lo spagnolo. Il campione del mondo ha anche spiegato che questo è un tracciato che si addice particolarmente alle sue caratteristiche: "Non ci sono molte curve lente. Io preferisco quelle veloci dove posso sfruttare la mia rapidità nell’uscire dalla curve. Dovrebbe essere un tracciato compatibile col mio stile di guida". Infine, il maiorchino ha spezzato una lancia a favore di Marco Simoncelli, sperando che possano essere abbassati i toni nei suoi confronti: "Si è discusso molto sull’accaduto. I tifosi dovrebbero rimanere calmi domenica. Sono convinto che Simoncelli ha ora perfettamente chiaro cosa fare e cosa non fare in futuro. Noi tutti speriamo che Dani possa rientrare il più presto possible perché è uno dei piloti chiave della stagione". Casey Stoner è alle prese con una leggera influenza, ma conta di riprendersi in tempo per la corsa: "È sempre piacevole un piccolo break. Non mi sento al meglio fisicamente in questo momento ma conto di riprendermi a breve. Adoro questo circuito e sono certo che Honda farà bene". L'australiano ha parlato anche del compagno di squadra Dani Pedrosa: "È un pilota eccezionale e pensavo facesse in tempo a recuperare per Catalogna, sinceramente. A questo punto sono convinto che non mancherà a Silverstone: perdere una gara è una cosa, ma perderne due è decisamente peggio". Lo scorso anno non ha corso a causa dell'infortunio rimediato al Mugello, ma in precedenza veniva da 13 podi consecutivi. Valentino Rossi, dunque, spera di proseguire la tradizione positiva: "Questo è uno dei miei circuiti preferiti. L’anno scorso ho dovuto assistere alla gara da casa, quindi sono davvero felice di essere tornato. Quest’anno per me ogni pista è un qualcosa di nuovo, e questa in particolare offre un layout fantastico e svariate possibilità di sorpasso". Per quanto riguarda questo periodo intenso, l'obiettivo è mantenere sempre la concentrazione al massimo: "Ora comincia un periodo tosto del Campionato. Dobbiamo stare attenti, mantenere la concentrazione: ci saranno ben 6 gare in 8 settimane, tutte su ottime piste".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie