Lorenzo: "Qui possiamo lottare con Pedrosa"

Nonostante due cadute (innocue), in casa Yamaha c'è ottimismo dopo il venerdì di Brno

Lorenzo:
Quella di oggi a Brno è stata una giornata tutto sommato positiva per la Yamaha. A differenza di Indianapolis, dove ha vissuto una prima giornata molto difficile, Jorge Lorenzo ha subito trovato un buon ritmo con la sua M1, finendo però per essere vittima di un'innocua caduta mentre era alla ricerca di più grip. Leggermente diverso il discorso per Ben Spies, anche lui incappato in una scivolata, che però ha compromesso il resto della sua giornata essendo la moto di riserva assettata in maniera differente. Tuttavia, l'americano confida molto nel setting base per ritrovare domani le posizioni di vertice. Jorge Lorenzo: "Oggi le cose sono andate decisamente meglio rispetto ad Indianapolis. Abbiamo provato a migliorare la moto, ma abbiamo bisogno di trovare ancora una soluzione per avere più grip nelle curve. Sono anche incappato in una banale caduta, proprio perchè stavo cercando di capire quale fosse il limite del grip. In ogni caso sono abbastanza soddisfatto perchè qui sembra che siamo in grado di lottare con Pedrosa". Ben Spies: "La seconda sessione è andata male, ma la prima invece è stata molto buona. All'inizio quando siamo usciti la moto sembrava buona, ma avevamo montato una gomma usata all'anteriore e quindi forse ho spinto un po' troppo, anche in relazione all'innalzamento della temperatura, e sono scivolato. Sfortunatamente la seconda moto aveva un set up molto differente, con il quale non mi sono trovato bene. Però sappiamo che con il setting originale il passo è buono, quindi siamo ottimisti di poter migliorare domani".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie