Lorenzo: "Oggi siamo stati fortunati noi"

Sportivamente, ha ammesso che per lui non era possibile competere con le Honda

Lorenzo:
Una volta arrivato ai microfoni dei giornalisti nel parco chiuso del Sachsenring, Jorge Lorenzo ha dimostrato ancora una volta la sua grande maturità. Lo spagnolo ha conquistato il secondo posto, allungando nella classifica iridata, ma lo deve soprattutto al clamoroso errore di Casey Stoner, caduto a due curve dalla fine del Gp di Germania. Il primo ad ammetterlo è stato proprio il pilota della Yamaha, sottolineando anche come in un certo senso però l'incidente del suo rivale della Honda abbia pareggiato il suo di Assen, del quale tra le altre cose non era neppure colpevole. "Alla penultima curva ho visto una moto ed una tuta arancione per terra, ma non sapevo se era Pedrosa o Stoner, solo dopo il traguardo ho capito che era Casey. La verità è che nell'ultima settimana sembrava che tutto stesse girando contro di noi, ma oggi il vento è cambiato. Io avrei preferito non cadere ad Assen e che Casey non fosse caduto qui, ma sicuramente quello che è successo oggi è importante in ottica campionato e che siamo stati fortunati, perchè la verità è che oggi era impossibile competere con le Honda" ha detto il leader del classifica iridata.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie