Stoner: "Era importante arrivare in fondo alla gara"

L'australiano non ha trovato il feeling con la sua Honda ed ha badato soprattutto a non sbagliare

Stoner:
La gara di Le Mans ci ha restituito un Casey Stoner più umano. Dopo il dominio di due settimane fa ad Estoril, l'australiano della Honda oggi a Le Mans si è dovuto nuovamente inchinare a Jorge Lorenzo. Ma non è tutto, perchè nel finale di gara è uscito sconfitto anche da un bel duello con un Valentino Rossi decisamente rivitalizzato dall'arrivo della pioggia. E Casey è partito ad analizzare la sua gara proprio dalla lotta con il ducatista: "E' stata una bella lotta, corretta. Quando è così è divertente battagliare, è solo quando ci sono delle scorrettezze che non mi piace". Poi ha spiegato di non essere riuscito ad instaurare il feeling sperato con la sua RC213V e di aver badato quindi a non commettere errori e a portare a casa dei punti importanti: "Oggi purtroppo però ho fatto quello che ho potuto, ma la moto non andava particolarmente bene: all'inizio andavo piano, poi nella parte centrale ho provato a spingere, ho fatto anche degli errori e sono stato fortunato a rimanere in piedi. A quel punto ho deciso di badare ad arrivare in fondo per prendere dei punti importanti e anche quando è arrivato Valentino ho capito che aveva un passo migliore del mio, quindi ho pensato che la cosa più importante fosse arrivare in fondo a questa gara".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie