La gomma morbida è stata l'arma in più di Stoner

La gomma morbida è stata l'arma in più di Stoner

Lo scarso feeling con quella più dura lo ha indotto a rischiare, uscendo vincente

"Dopo gli errori che ho commesso in Germania e al Mugello è chiaro che sono rimasto indietro rispetto agli altri, perdendo tutti i punti che avevo guadagnato ad Assen. L'errore più grosso credo però che sia quello che ho commesso proprio al Mugello, dove ho perso davvero tanti punti. Per questa gara quindi il mio obiettivo era sicuramente la vittoria". Se le premesse erano queste, bisogna dire che Casey Stoner non ha assolutamente deluso le aspettative a Laguna Seca, dove è riuscito finalmente a dare nuovamente un saggio del suo talento dopo alcune gare un po' in ombra, trovando la quarta affermazione stagionale. Un'affermazione arrivata anche grazie all'azzardo di montare una gomma morbida al posteriore: "Ho dovuto lottare per tutto il weekend per trovare il grip giusto. Nei primi due giorni Lorenzo e Pedrosa sembravano decisamente più veloci di me, soprattutto con la gomma dura, con la quale non sono mai riuscito a trovare il feeling. Per questo ho deciso di rischiare la gomma morbida, con la quale sapevo che sarei dovuto essere più gentile nei primi giri, ma deco dire che alla fine si è rivelata la scelta azzeccata. Ho atteso nella prima metà di gara per cercare di non degradarla troppo, perchè sapevo che nel finale ne avrei potuto trarre vantaggio e così è stato". Con 32 punti da recupere su Lorenzo, la corsa al titolo però è ancora decisamente in salita: "Se voglio provare a recuperare su Lorenzo dovrò essere estremamente bravo, perchè il gap è ancora importante. E' anche vero però che siamo solo a metà stagione e c'è ancora tempo per rifarmi sotto, però è chiaro che sarà difficile perchè non andrà bene come è andata qui in tutte le situazioni".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie