La Yamaha lavora su un nuovo cambio per il 2013

La Yamaha lavora su un nuovo cambio per il 2013

Anche sulla M1 dovrebbe arrivare una soluzione simile al seamless di Honda e Ducati

Dopo aver visto prima la Honda e poi la Ducati ricorrere all'utilizzo del cambio seamless, nel 2013 anche la Yamaha potrebbe adattarsi a questo tipo di tecnologia. Anche se il presidente della HRC Shuei Nakamoto ha sempre provato a minimizzare riguardo all'influsso benefico di questa soluzione, dicendo che può valere al massimo un decimo al giro, nella factory della Casa di Iwata sembra esserci la convizione che un nuovo cambio potrà fare un salto di qualità importante alla M1. In un'intervista concessa recentemente a MotorCycleNews, Jorge Lorenzo aveva già sottolineato che secondo lui sarebbe stato proprio il cambio a rendere "nervosa" la sua moto nell'ultima stagione. Questa nuova soluzione, dunque, può essere importante perchè, se da un lato è vero che lo spagnolo ha festeggiato il suo secondo titolo iridato, dall'altro è innegabile che nella seconda parte di stagione la RC213V ha avuto un vantaggio tecnico davvero importante. "Lo scorso anno avevamo qualche problema di impennamento in accelerazione. Abbiamo più coppia nelle curve lente con la 1000 e questo ci ha aiutati ad essere più veloci in uscita di curva e in accelerazione. Quindi, in questi settori, non perdiamo troppo rispetto alla Honda. Il loro vero vantaggio è nelle curve veloci, perchè quando cambiano la loro moto non si muove tanto quanto la nostra" ha detto il pilota maiorchino per chiarire il problema. Sempre dalle colonne di MotorCycleNews, Wilco Zeelenberg ha confermato che nella factory della Casa di Iwata stanno già lavorando per montare un cambio più evoluto sulla versione 2013 della M1, con la quale Lorenzo proverà a dare l'assalto al terzo titolo iridato e Valentino Rossi cercherà di tornare al successo. "Abbiamo abbastanza potenza, ma dobbiamo riuscire a sfruttarla meglio. Ci proveremo attraverso il cambio, perchè la Honda con il suo cambio particolare ha un buon vantaggio nei nostri confronti. Loro sonon molto "fluidi" nel passaggio da una marcia all'altra ed un qualcosa su cui stiamo provando a migliorarci anche noi" ha detto l'olandese.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie