La Yamaha cerca più trazione, non più cavalli

La Yamaha cerca più trazione, non più cavalli

E' questa la soluzione della Casa di Iwata alle richieste di Jorge Lorenzo

Solo un paio di giorni fa Jorge Lorenzo ha lanciato un allarme in casa Yamaha, spiegando che probabilmente in questo momento il ruolo della "lepre" è di competenza della Honda e che, almeno per le prime gare, le M1 potrebbero essere costrette ad inseguire. Anche il suo team manager Wilco Zeelemberg riconosce la forza degli avversari, ma pensa anche che un pizzico di concorrenza in più potrebbe rendere interessante la stagione 2011. "Devo dire che è interessante, perché abbiamo migliorato molto la moto rispetto allo scorso anno, ma ovviamente i nostri avversari sono molto forti" ha detto al sito ufficiale della MotoGp. "Il fatto che la concorrenza sia più agguerrita è un aspetto positivo per noi, perché vincere con 138 punti come lo scorso anno è troppo. Jorge è il pilota più costante e finora sta andando tutto bene". Riguardo alla richiesta di qualche cavallo in più da parte del campione del mondo, Zeelemberg ha spiegato che la Yamaha non ha intenzione di stravolgere il suo motore, ma semplicemente proverà ad ottenere più trazione, quindi a gestire in maniera migliore la potenza. "Sappiamo che la configurazione del motore Honda è completamente diversa dalla nostra, e non vogliamo arrivare a quello perché siamo convinti che non sarà necessario considerando che le 18 gare del campionato sono tutte molto diverse. Non stiamo provando nuove soluzioni, ma solo cercando di controllare la potenza, di questo si tratta. Siamo nella direzione giusta, ma dobbiamo continuare a lavorare duro" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie