Cecchinello resta con una moto sola nel 2014?

Cecchinello resta con una moto sola nel 2014?

Per ora mancano il budget ed il pilota per schierare una Honda RCV "clienti" accanto a Bradl

Negli ultimi mesi Lucio Cecchinello ha parlato spesso e volentieri della sua intenzione di raddoppiare il suo sforzo in MotoGp nella stagione 2014. L'obiettivo del manager italiano sarebbe quello di affiancare un giovane al confermatissimo Stefan Bradl, facendolo salire sulla nuova Honda RCV "clienti", ma nella giornata di ieri ha spiegato a MotorCycleNews che il piano potrebbe anche essere rimandato al 2015. Prima di gettarsi in questa nuova avventura, infatti, il Team LCR vuole avere la certezza di disporre del budget necessario ad affrontare al meglio la stagione 2014 con Bradl e la sua Honda RC213V factory. "Siamo ancora interessati alla possibilità di avere due piloti in futuro e sarebbe stupendo riuscire a farlo nel 2014. Per prima cosa però dobbiamo essere sicuri di avere il budget per affrontare al meglio la stagione con il nostro primo pilota ed il suo prototipo, ma al momento siamo ancora in trattativa con i nostri sponsor" ha spiegato Cecchinello. Anche la scelta del pilota poi sembra poter creare delle difficoltà: "Vogliamo realizzare questo progetto insieme alla Honda e loro sono estremamente interessati ai mercati emergenti, quindi sarebbe importante avere un pilota asiatico o sudamericano. Bisogna avere però la certezza che possa essere competitivo e non è facile trovarne uno con queste caratteristiche. Dunque, non so se sarò in grado di realizzare il mio sogno nel 2014, ma se non sarà così non sarà solo per questioni economiche, ma legate anche al pilota".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie