La frattura della clavicola di Dani Pedrosa è completa

La frattura della clavicola di Dani Pedrosa è completa

Gli ultimi accertamenti hanno mostrato un quadro peggiore del previsto, ma non dovrà operarsi

Se ad Assen Jorge Lorenzo era stato definito come eroico, si potrebbe anche dire che Dani Pedrosa non è stato da meno a Laguna Seca. Una volta rientrato in Europa, il pilota della Honda si è sottoposto ad ulteriori accertamenti che hanno evidenziato che il suo infortunio alla clavicola sinistra era più grave di quanto parso in un primo momento. "Mi sono sottoposto ad una TAC tridimensionale che ha confermato una cosa che nelle prime radiografie non si era notato a causa dell’infiammazione e perché a volte ci sono fratture di cui le radiografie ti danno solo visioni limitate" ha spiegato il pilota spagnolo, attualmente secondo nel Mondiale, a MotoGp.com. Fortunatamente, a quanto pare, non saranno comunque necessari interventi chirurgici: "Grazie a questo esame ci siamo accorti che la frattura è completa. Fortunamente in gara non ci sono stati problemi, la clavicola non si è mossa, e per questo non credo sarà necessario operarmi". I medici, infatti, parlano di un tempo di recupero di circa 15 o 20 giorni, quindi dovrebbe essere quasi al top della forma quando il Mondiale ripartirà dopo la pausa estiva ad Indianapolis: "Tra 15 giorni mi sottoporrò ad una nuovo controllo medico e nel frattempo mi dividerò tra vacanze e fisioterapia per arrivare in forma ad Indianapolis".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie