Lorenzo vuole interrompere il digiuno al Mugello

Lorenzo vuole interrompere il digiuno al Mugello

Lo spagnolo della Yamaha è ancora leader, ma da due gare si inchina alle vittorie delle Honda

La tappa del Sachsenring è stata tutto sommato favorevole per Jorge Lorenzo. La caduta di Casey Stoner, infatti, gli ha consentito di conquistare un insperato secondo posto e di riprendere la leadership della classifica iridata in solitaria. Al pilota della Yamaha però la vittoria comincia a mancare da due gare, quindi al Mugello è deciso a sovvertire il dominio Honda visto nelle ultime due settimane. "Dopo due weekend di gara abbastanza complicati arriviamo al Mugello, dove lo scorso anno abbiamo conquistato una bellissima vittoria. Amo questa pista: è molto veloce e potrebbe essere adatta alla nostra moto. Sono felice di arrivare a questo appuntamento da leader del campionato, ma mancano ancora tante gare, quindi il nostro obiettivo deve essere il podio e la vittoria se possibile" ha detto il maiorchino. Il Gp di Germania è stato invece avaro di soddisfazioni per Ben Spies. Dopo un ottimo secondo tempo messo a referto in qualifica, l'americano in gara si è dovuto inchinare alla M1 satellite di Andrea Dovizioso nella volata che valeva il gradino più basso del podio e quindi è ovvio che guardi alla Toscana voglioso di riscattarsi. "Quella del Sachsenring è stata una gara molto difficile per noi, nella quale è stato molto difficile trovare il guisto set up a causa delle condizioni climatiche variabili. Domenica avevamo trovato qualcosa che sembrava funzionare, ma sfortunatamente abbiamo perso piuttosto rapidamente il grip e quindi non ho potuto guidare al massimo del potenziale. Mugello è una pista veloce che dovrebbe essere favorevole alla nostra moto, quindi non vedo l'ora di arrivare là venerdì" ha aggiunto "Texas Terror".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie