Lorenzo teme soprattutto il binomio Honda-Stoner

Lorenzo teme soprattutto il binomio Honda-Stoner

Lo spagnolo ha anche analizzato i punti di forza e quelli deboli dei suoi rivali

"E' molto difficile, quasi impossibile. Se nessuno si farà male, come spero, sarà un campionato molto più equilibrato". Così Jorge Lorenzo ha risposto alla Gazzetta dello Sport, quando gli veniva chiesto se la stagione trionfale del 2010 è ripetibile anche nel prossimo campionato. Il campione del mondo in carica poi è passato ad analizzare la situazione dei suoi avversari, indicando nel binomio Honda-Casey Stoner il rivale più temibile per la sua Yamaha. "Allo stato attuale direi Casey-Honda. La Casa giapponese è più avanti della Ducati, ma lo direbbe chiunque dopo i test di Valencia. L'esperienza però consiglia di aspettare la prima gara in Qatar. La Rossa ha un grande potenziale e lo ha dimostrato proprio con Stoner in questi anni" ha detto lo spagnolo. Il maiorchino non si è tirato indietro neanche quando si è trattato di individuare i difetti dei suoi rivali: "Pedrosa manca nel corpo a corpo, mentre Rossi beh, è difficile trovargli dei difetti. A ben guardare il suo limite è l'età. E' sulla cresta dell'onda da tanti anni e non deve essere facile restarci così a lungo. Certo Valentino è motivatissimo in questo momento. Stoner secondo me ha più talento di tutti. E' impressionante come guida ma non è regolare, cade troppo. Ma quando è sereno e concentrato è dura batterlo". Guardando in casa sua, infine, Jorge sembra avere le idee piuttosto chiare su cosa chiederebbe a Babbo Natale per migliorare la sua M1: "Un pò di potenza in più in rettilineo non guasterebbe".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie