Jorge Lorenzo cerca il riscatto al Mugello

Jorge Lorenzo cerca il riscatto al Mugello

Lo spagnolo ha bisogno di un risultato positivo dopo i weekend no di Silverstone ed Assen

In casa Yamaha ci sono umori diversi a pochi giorni dal Gp d'Italia: Jorge Lorenzo arriva al Mugello voglioso di riscattarsi dopo due gare decisamente poco esaltanti, a Silverstone ed Assen. Ben Spies invece ha ancora negli occhi la sua prima vittoria in MotoGp, arrivata sabato scorso nel Gp d'Olanda, e sogna magari di ripetersi sul saliscendi toscano. La cosa certa comunque è che i due piloti ufficiali della Casa di Iwata hanno intenzione di vendere cara la pelle... Jorge Lorenzo: "Il Mugello incombe, non c'è tempo per riposare e riflettere su cosa è accaduto sabato scorso. Il team ha fatto un ottimo lavoro e credo che ora la moto possa essere migliore, facendoci fare un passo avanti. Dobbiamo essere positivi: Mugello è una pista che mi piace tanto, forse uno dei tracciati più belli di tutto il mondo, con il mio preferito Phillip Island. Questa pista è piena di chicane e quest'anno c'è nuovo asfalto. Non ho mai vinto in MotoGp, ma ci proverò con tutte le mie forze, anche per regalare spettacoli ai tifosi presenti sulle tribune. Spero anche che possa cambiare il clima dopo le ultime gare, perchè finalmente è arrivata l'estate". Ben Spies: "Questi giorni di pausa sembrano davvero eterni: quando vinci una gara come ho fatto io ad Assen non vedi l'ora di tornare in moto e di riprovarci. La mia prima vittoria in MotoGp non poteva arrivare in maniera migliore: su uno dei tracciati più tradizionali ed in un giornata storica per i colori della Yamaha, con la livrea bianca e rossa che sembra avermi portato fortuna. Ora non vedo l'ora di arrivare al Mugello per provare il nuovo asfalto e provare ad offrire un'altra grande prova ai nostri tifosi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag anniversari