Modificata la regola del 107% per favorire le CRT

Modificata la regola del 107% per favorire le CRT

Chi non si qualifica potrà ritentare nel warm-up. Introdotte altre piccole novità regolamentari

Nella giornata di martedì la Grand Prix Commission si è riunita a Madrid ed ha approvato alcune interessanti novità per la classe MotoGp, sia per quanto riguarda il regolamento sportivo che per quanto riguarda invece quello tecnico. E' stato approvato il nuovo regolamento dei test, che prevede la possibilità di utilizzare i piloti titolari (cosa che era assolutamente vietata fino al 2011, annata nella quale lo sviluppo delle moto veniva portato avanti esclusivamente dai collaudatori), ma con la limitazione ad utilizzare solamente fino ad un tetto massimo di 240 gomme. Questo varrà per i piloti ufficiali, mentre quelli delle squadre satellite potranno a loro volta effettuare dei test, ma contando sull'utilizzo di 120 gomme nell'arco della stagione. La novità più interessante però riguarda un'importante modifica al concetto del 107% utilizzato per le qualifiche. Qualora un pilota non dovesse riuscire a centrare un tempo all'interno di questo range rispetto alla pole position, avrà un'altra chance per qualificarsi nel warm-up: anche in questo caso dovrà rimanere entro il 107% del miglior tempo, ma in una situazione sicuramente facilitata. Nell'ultimo turno prima della gara, infatti, i big tendono a girare con il serbatoio pieno e questo potrà favorire gli ultimi della classe che girando a secco invece potranno riavvicinarsi. Un'altra novità riguarda la regola relativa al contingentamento dei motori. Fino a quest'anno i piloti che superavano la quota stabilita di sei motori per completare la stagione erano obbligati a scattare dal pit lane ogni volta che punzonavano un motore in più (ad esempio è capitato a Valentino Rossi a Motorland Aragon). Dal 2012 però dovranno attendere 10" dopo che il semaforo sarà diventato verde per dare il via alla loro gara. Ci sono poi nuove indicazioni legate alla procedura di partenza: in tutte le classi i piloti potranno utilizzare un motorino di avviamento ausiliario sulla griglia. Inoltre potranno tenere le termocoperte sugli pneumatici fino al segnale che indica un minuto al via del giro di ricognizione. Dal punto di vista tecnico invece è stato introdotto in tutte le classi l'utilizzo di una luce di segnalazione posteriore in caso di pioggia. Aumentati anche i pesi minimi per quanto riguarda le 1.000 della classe MotoGp. Rispetto agli attuali 153 kg, saranno portati a 157 kg nel 2012 ed a 160 kg nel 2013. Infine, è stata anche considerata la entry list ufficiale per la prossima stagione della classe regina: confermate le 12 MotoGp, sono 9 le CRT che sono state ammesse, ma c'è anche una riserva scelta qualora una di queste dovesse ritirare la sua candidatura.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie