Lorenzo: "Peccato per il calo della gomma!"

Il maiorchino sperava di difendere il secondo posto da Pedrosa con la Yamaha M1 dopo un ottimo avvio

Lorenzo:
Jorge Lorenzo ci ha provato a fare la lepre del Gp di Indianapolis dopo una partenza al fulmicotone nella quale ha sopreso le due Honda di Marquez e Pedrosa. Il maiorchino della Yamaha, però, a metà gara si è reso conto di non avere il passo per vincere e ha cercato di raccogliere il massimo punteggio per il mondiale, tenendo conto che ancora risente dei problemi alla clavicola. Il terzo posto è positivo, ma non lo aggrada... "Ho fatto una buona partenza e ho avuto anche mezzo secondo vantaggio a inizio gara. Ero speranzoso di fare bene perché sapevo di avere un buon ritmo, ma improvvisamente nel bel mezzo della corsa Marc ha iniziato ad andare sempre più veloce e quindi mi era impossibile tenere il suo passo. Sono deluso per non aver finito secondo, perché in condizioni normali, senza il degrado del pneumatico posteriore, sarebbe stato possibile. Sono felice di essere tornato sul podio in una pista che non è normalmente facile per noi". Quali sono le condizioni fisiche dopo la corsa? "Non mi sento in perfetta forma, sono certamente più stanco del normale, perché non mi sono potuto allenare con regolarità negli ultimi due mesi a causa delle ferite. Ho sentito qualche fitta di dolore in frenata, ma mi sento molto meglio. Conto di essere ok a Brno e Silverstone. Credo che da questo momento non possa che migliorare...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie