Indy, Libere 4: Marquez non molla l'osso

Indy, Libere 4: Marquez non molla l'osso

Lo spagnolo della Honda con la gomma morbida precede Crutchlow e Bradl. Lorenza è quarto

Marc Marquez è un martello: lo spagnolo è stato il più veloce anche nella quarta sessione di prove libere del Gp di Indianapolis con un tempo di 1'38"986 che ha lasciato Cal Crutchlow ad appena 0"128 con la migliore Yamaha M1. Il leader del mondiale ha usato la prima parte del turno per verificare la durata della gomma media, mentre gli avversari già montavano la Bridgestone morbida. Poi quando ha sostituito gli pneumatici non ha impiegato molto a portarsi in vetta alla tabella dei tempi, dove è mancato Ben Spies che ha rinunciato al Gp per la lussazione della clavicola sinistra. Al terzo posto c'è Stefan Bradl con la Honda del team LCR: il tedesco è stato autore di una piccola caduta che per fortuna non ha avuto alcun effetto fisico. Stefan ha concluso con un distacco di 151 millesimi da Marquez, restando davanti a Jorge Lorenzo che è soddisfatto della quarta piazza. Il maiorchino è a 0"331 dal vertice, ma su una pista che si adatta a pennello alle Honda si aggiungono i postumi della clavicola fratturata. Jorge è stato davanti all'altro infortunato, vale a dire Dani Pedrosa che non ha mai trovato un ritmo adeguato: il catalano, infatti, paga oltre mezzo secondo dal compagno di squadra. Sesto è Alvaro Bautista con la Honda del team Gresini, mentre Valentino Rossi è settimo con la Yamaha ufficiale. Il "Dottore" non ha montato la gomma morbida e si è dedicato alla messa a punto della M1 con la morbida, preferendo lavorare per la gara più che per la qualifica. La prestazione di Valentino non è male in questa configurazione. Andrea Dovizioso, decimo, apre il terzetto delle Ducati dietro a Bradley Smith con la Yamaha Tech 3. Ancora una volta Andrea Iannone, seppur sofferente per la spalla in disordine, è rimasto attaccato ai colleghi. Da segnalare la caduta di Aleix Espargaro con la ART: lo spagnolo è stato sbalzato dalla sua moto all'uscita dell'ultima curva. Non dovrebbe avere riportato seri danni, ma è stato trasportato al centro medico per i giusti controlli. Fra le CRT si segnala la supremazia di Claudio Corti con la FTR Kawasaki accreditata di 1'41"195 davanti al compagno di squadra Colin Edwards. Terzo il nostro Danilo Petrucci con la la Ioda Suter.

MotoGp - Indianapolis - Libere 4

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie