Il terremoto ritarda il debutto in pista della Honda 1000

condividi
commenti
Il terremoto ritarda il debutto in pista della Honda 1000
Di: Matteo Nugnes
24 mar 2011, 16:34

Alla HRC manca il carburante per portare i camion e la moto in pista

Il terremoto ed il conseguente tsunami che hanno scosso il Giappone nelle scorse settimane, rischia di continuare a mettere i bastoni tra le ruote agli uomini della HRC. Non solo per la squadra ufficiale Honda è diventato difficile il normale lavoro in fabbrica, ma ora è stato anche posticipato il debutto in pista della nuova moto dotata del motore da 1.000cc che dovrà correre nella prossima stagione. Nelle tabelle di marcia pre-terremoto il debutto era stato fissato per la scorsa settimana, ma al momento non è stato ancora possibile portarlo a termine. Shuei Nakamoto, vice-presidente di HRC, ha spiegato che i ritardi sono dovuti all'impossibilità della squadra di raggiungere un qualsiasi autodromo. "Abbiamo completato i test sui rulli in fabbrica e siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo ottenuto. Avevamo pianificato di debuttare in pista la settimana scorsa, ma siamo in ritardo" ha rivelato Nakamoto a MotorCycleNews. "Suzuka ed un'altra pista nell'ovest del paese sono a disposizione, ma il problema è che non abbiamo carburante per i camion, quindi non ci possiamo muovere dalla fabbrica. La speranza però è di riuscire ad andare in pista il prima possibile".
Prossimo articolo MotoGP
Capirossi operato al braccio destro

Previous article

Capirossi operato al braccio destro

Next article

Escluse complicazioni alla spalla di Pedrosa

Escluse complicazioni alla spalla di Pedrosa

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie