Il maltempo non ferma i test della Ducati a Jerez

Il maltempo non ferma i test della Ducati a Jerez

L'obiettivo è adattare la Desmosedici alle richieste fatte da Rossi dopo Valencia

Il maltempo arrivato oggi su Jerez non ha fermato gli uomini della Ducati, che si sono recati nel sud della Spagna per tre giorni di test utili per tradurre in miglioramenti i suggerimenti arrivati da Valentino Rossi dopo i test di Valencia. Oggi Franco Battaini ha dovuto fare i conti con la pioggia, ma per le giornate di domani e venerdì gli uomini di Borgo Panigale sperano in un miglioramento della pista che consenta di portare a termine il lavoro. Non è escluso, infatti, che possa scendere in pista anche il team manager Vittoriano Guareschi. Sia chiaro, non ci sono nuove componenti da provare, ma si tratta solo di fare prove di assetto per rendere la moto più adatta allo stile di guida di Valentino. L'intento quindi è di trovare più grip sull'anteriore. Rimanendo sempre in casa Ducati, ma spostandosi in uno dei team satellite, oggi e nei prossimi due giorni si vedrà in pista anche Karel Abraham, che usufruirà quindi dei tre giorni di prove extra che ha a disposizione essendo un rookie della MotoGp. Non bisogna dimenticare poi la presenza della Suter motorizzata BMW già in configurazione Moto1. Al contrario delle attese però non è stato Scott Redding a portarla in pista, bensì il campione tedesco della Supersport Damian Cudlin.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag guida sicura, sicurezza stradale