Il chattering impedisce a Pedrosa di attaccare la pole

Il chattering impedisce a Pedrosa di attaccare la pole

Il problema si è manifestato solamente in qualifica sulla sua Honda: urge una soluzione

Dopo la sessione di prove libere di questa mattina sembrava quasi scontato che alla fine sarebbe stato Dani Pedrosa a festeggiare la pole position del Gp del Giappone di MotoGp, ma alla fine qualcosa è andato storto per lo spagnolo della Honda, che si è visto portare via la prima posizione proprio all'ultimo giro da un arrembante Jorge Lorenzo. A tormentare "Camomillo" è comparso sulla sua RC213V un fastidioso chattering, che gli ha impedito di essere veloce come avrebbe voluto. Un problema cui spera di trovare una soluzione nel warm up di domani mattina, per evitare che anche la gara possa diventare troppo in salita per lui. "Questa mattina e negli altri turni di prove libere tutto era andato per il meglio, ma questo pomeriggio è stato difficile fare il tempo sul giro. In qualifica, e non sappiamo il perchè, abbiamo avvertito tanto chattering sull’anteriore: non ci era mai successo prima nell’arco del weekend e con la squadra adesso dobbiamo cercare di capire le ragioni di questo problema" ha detto Dani. "Nonostante questo, ho dato il massimo per conquistare almeno un posto in prima fila e ci sono riuscito: ad un certo punto ero persino ottavo e, non sapendo i tempi degli altri, rischiavo di dover partire indietro. Per domani speriamo di eliminare il chattering ed individuare la gomma giusta per esser costanti per tutta la distanza di gara. Mi aspetto una corsa combattuta con un passo molto competitivo" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie